Consulenza o Preventivo Gratuito

Custode abusa del mezzo, denunciato per peculato

del 07/02/2013
di: Stefano Manzelli
Custode abusa del mezzo, denunciato per peculato
Il custode professionale che utilizza un veicolo sequestrato incorre in una denuncia per peculato. Diversamente il conducente che usa il suo mezzo sottoposto a sequestro amministrativo è soggetto solo a una sanzione stradale. Lo ha chiarito la Cassazione, sez. VI pen., con sentenza 43474/2012. Le sezioni unite hanno affermato la prevalenza dell'art. 213 del codice stradale che punisce con una multa salata l'abusiva circolazione con veicolo sequestrato. Ma questa fattispecie trova applicazione solo se ad approfittare del mezzo in custodia è lo stesso proprietario che si vedrà pure sospendere la patente. Diversa è la posizione del custode professionale che viola la legge, si impossessa di un veicolo e lo usa: scatta il reato.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Antiriciclaggio in agguato sui mandatari politici

del 24/01/2013

Mandatari politici. Antiriciclaggio in agguato. Nessuna deroga per banche e poste alle prese con l'a...

Aggiotaggio del manager, capogruppo responsabile

del 30/01/2013

Scatta la condanna per responsabilità amministrativa dell'ente ai sensi della «231» a carico della s...

Evasore fiscale: soggetto socialmente pericoloso

del 31/01/2013

L'evasore fiscale incallito va considerato un soggetto «socialmente pericoloso». È questa la definiz...