Consulenza o Preventivo Gratuito

Nuovo modello unico: superminimi, quadro ad hoc

del 02/02/2013
di: di Andrea Bongi
Nuovo modello unico: superminimi, quadro ad hoc
Un quadro ad hoc per i superminimi. Deduzioni Irap non più forfettarie ma analitiche sul lavoro dipendente ed assimilato. Spazio all'Imu e alle nuove detrazioni per ristrutturazioni edilizie. Nuove cause di esclusione per le società di comodo. Sono le principali novità delle versioni definitive dei modelli Unico 2013 e Irap 2013.

Le versioni definitive dei modelli dichiarativi per il periodo d'imposta 2012 sono state approvate con il provvedimento direttoriale datato 31 gennaio scorso, numero di protocollo 2013/13125.

Oltre alle versioni definitive del modello Unico 2013-PF e Unico Mini 2013, il provvedimento in oggetto ha approvato anche i modelli Unico2013-SP, Unico 2013-SC, Unico 2013-ENC, il modello Irap 2013 nonché il modello per il Consolidato Nazionale e Mondiale 2013. Per ognuno dei modelli sopra citati il provvedimento ha approvato anche le relative istruzioni alla compilazione.

Le versioni definitive dei dichiarativi 2013 confermano le anticipazioni e le novità già evidenziate nelle versioni in bozza diffuse nei giorni scorsi sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.

Unico 2013PF e Unico Mini. Qui le novità principali riguardano i quadri necessari per gestire lo sdoppiamento del vecchio regime dei contribuenti minimi di cui alla legge 244 del 2007 operato dall'articolo 27 del dl 98/2011 con decorrenza dal 1° gennaio 2012.

Proprio a seguito di tali modifiche normative e per gestire il nuovo regime di vantaggio per l'imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità (c.d. superminimi) nel terzo fascicolo del modello Unico 2013-PF si è previsto il debutto del nuovo quadro ad hoc denominato LM (lavoratori in mobilità).

Molte anche le novità in relazione ai quadri relativi ai fabbricati nei quali si dovranno indicare gli immobili per i quali il pagamento dell'imposta municipale unica effettuato nel corso del 2012, assume la valenza di imposta sostitutiva sul reddito del fabbricato stesso.

Anche il quadro relativo alle detrazioni d'imposta subisce le opportune modificazioni per tenere in debito conto delle novità in materia di spese per ristrutturazioni edilizie per le quali, relativamente al periodo 26 giugno 2012–31 dicembre 2012 i costi sopportati danno diritto alla detrazione del 50% anziché dell'ordinario 36%.

Nel secondo fascicolo del modello Unico 2013-PF si è inoltre sdoppiata la sezione relativa alle imposte sul valore degli immobili e delle attività finanziarie detenute all'estero dai contribuenti (Ivie e Ivafe).

Unico 2013-SP e Unico2013-SC. Da segnalare l'inserimento nei quadri dedicati alle società non operative, delle nuove casistiche di disapplicazione automatica della disciplina applicabili alle società in perdita sistemica oggetto dei provvedimenti succedutisi nel corso del 2012.

Nei quadri relativi alla determinazione del reddito d'impresa sono contemplate inoltre sia la possibilità di dedurre ai fini dell'Ires i canoni leasing senza tener conto della durata minima contrattuale, sia della nuova deduzione analitica dell'Irap afferente il costo del personale dipendente ed assimilato in ossequio alle novità introdotte dall'articolo 2 del dl 201/2011.

Revisionati inoltre i quadri relativi ai crediti d'imposta concessi alle imprese (RU) le cui sezioni si sono ridotte dalle 25 del modello 2012 alle 6 del modello 2013.

Irap 2013. La principale novità riguarda l'ampliamento del c.d. cuneo fiscale relativo alle deduzioni per le imprese che assumono lavoratrici donne e giovani sotto i 35 anni a tempo indeterminato. In queste situazioni infatti lo sconto passa da 4.600 a 10.600 euro per ogni lavoratore per arrivare a quota 15.200 se le assunzioni sono relative alle regioni del Sud del paese o nelle due isole maggiori.

©Riproduzione riservata

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Detassazione 2013: sconti fiscali alla flessibilità

del 24/01/2013

Produttività fa rima con flessibilità. Almeno ai fini dell'applicazione della detassazione per l'ann...

La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....