Consulenza o Preventivo Gratuito

La protesta a Perugia

del 29/02/2012

La protesta a Perugia
Liberalizzazioni e riordino delle professioni al centro del dibattito.
Baliani, “Stiamo subendo un attacco ingiustificato alla nostra categoria”.
Le ultime novità su liberalizzazioni e riordino delle professioni oggetto delle misure normative del Governo Monti sono state al centro della dibattito dell’Assemblea straordinaria degli iscritti dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Perugia tenuta nei giorni scorsi presso la Sala Congressi del Plaza Hotel di Perugia.
Nel dettaglio, si è discusso dell’abolizione dei riferimenti tariffari, dell’ingresso dei soci di capitale nelle società di ingegneria e della riforma delle professioni all’esame del Parlamento in questi giorni.
Stiamo subendo un attacco ideologico-culturale alla professione di ingegnere assolutamente non giustificato – ha commentato il Presidente Roberto Baliani -. Per la categoria che io rappresento il concetto della mancata libertà di accesso non corrisponde al vero. E i fatti lo dimostrano – ha spiegato -. Il 95% dei partecipanti supera l’esame di Stato al primo tentativo e non sono previsti tirocini obbligatori per parteciparvi e la selezione per l’accesso alla professione, ad oggi, è garantita solamente dal percorso di studi universitari. Inoltre – aggiunge Baliani - l’aspetto molto criticabile è che nei disegni normativi i professionisti dell’area tecnica, ed in particolare gli ingegneri, vengano considerati come ‘esecutori di servizi’ e non quali ‘prestatori di opera intellettuale’ che progettano e dirigono l’esecuzione di impianti, strutture, reti e sistemi informatici ed altro di loro competenza”.
Tuttavia, il Presidente ha mostrato segnali di apertura ed ha ribadito di voler essere propositivo e dare il proprio apporto al rilancio del Paese “mediante il bagaglio di sapere tecnico di cui dispongo e seguendo le direttive del Consiglio Nazionale degli Ingegneri”.
Da segnalare, infine, l’invito rivolto ai propri iscritti - che ricordiamo nella sola provincia perugina supera quota 2.800 - a partecipare alla Manifestazione nazionale del “Professional Day” in programma per il 1 marzo all’hotel Giò di Perugia.
Si terrà un confronto sulla proposta dei professionisti per il superamento della crisi generale dell’economia e sulla riforma delle professioni. 

da Tutto Oggi, 25 febbraio 2012
vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
iPad come strumento di lavoro

del 14/07/2010

Array Networks Inc, società leader per l’utilizzo sicuro delle applicazioni in azienda, ha lanciato...

In arrivo il Regolamento di attuazione sulla conciliazione

del 20/09/2010

Fa già discutere per alcune carenze e zone d’ombra rilevate dal Consiglio di stato e dal Consiglio n...

Ok alle dichiarazioni rese da teste non individuato

del 21/09/2010

La Corte di cassazione ha legittimato l'operato dei giudici di appello che hanno ammesso la condanna...