Consulenza o Preventivo Gratuito

Tutte le misure della legge di bilancio 2018

del 01/11/2017

Tutte le misure della legge di bilancio 2018

Ecco le misure contenute nella legge di bilancio 2018, la ex legge finanziaria presentata in forma di bozza per l’anno 2018.

Legge di bilancio 2018: le misure sul lavoro

Tra le novità introdotte dalla manovra per il 2018, fa notizia il numero delle assunzioni previste fino al 2020. Secondo quanto comunicato dal Governo infatti, saranno circa 980.000 i giovani neoassunti complessivamente. Solo nel corso del 2018 dovrebbero siglare un contratto a tempo indeterminato 380.000 persone con età inferiore ai 35 anni, seguiti da circa 300.000 giovani under 30 per ognuno dei due anni successivi. Alla fine del triennio dovrebbero quindi essere circa 1,2 milioni le nuove assunzioni, che usufruiranno di incentivi specifici.

Un’ulteriore novità riguarda i lavoratori di un settore molto particolare, cioè quello dello sport dilettantistico e artistico. Per queste persone sarà infatti innalzata a 10.000 la no tax area, al momento fissata a 7.500 euro. Oltre agli sportivi saranno coinvolti anche artisti teatrali e musicisti non professionisti, come quelli delle bande musicali.

Novità anche per i professori universitari, che in caso di approvazione della legge così come da bozza, vedranno diminuire il tempo necessario per gli scatti professionali da tre a due anni.

Legge di bilancio 2018: fisco e detrazioni

La legge di bilancio 2018 contiene anche una stima per quanto riguarda le detrazioni fiscali derivanti dai diversi incentivi, come il bonus destinato alle ristrutturazioni. Potenzialmente saranno detraibili 2,1 miliardi di euro.  

Previsto invece un incremento per quanto riguarda i concorsi relativi al personale della scuola, che saranno sottoposti ad un’imposta pari a dieci euro per ogni partecipante. Questo specifico punto potrebbe però essere soggetto a modifiche, in quanto non è certa la sua approvazione da parte della ragioneria dello Stato.

Abolito invece il bollo pari al due per mille ipotizzato per le comunicazioni relative alle polizze vita rivalutabili, che inserito in una prima bozza è stato successivamente eliminato dalla stesura in discussione.

Un ultimo paragrafo della legge riguarda infine l’azienda pubblica RAI, che potrebbe essere sollevata dagli obblighi di spending review, nonostante è altamente probabile che vengano confermati i limiti massimi per i compensi relativi a dipendenti ed artisti.

La legge, approvata come bozza dal Consiglio dei Ministri, entrerà in vigore dal prossimo gennaio, salvo eventuali ulteriori modifiche che potrebbero riguardare la bozza approvata e resa nota nei giorni scorsi.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Cassa mutua per colf e badanti

del 07/10/2010

Al via il prossimo 11 ottobre, in coincidenza con la scadenza per il pagamento dei contributi del te...

Mod 770 mensile, oneri doppi

del 10/11/2010

Con la “mensilizzazione” raddoppieranno gli adempimenti. Oltre a una dichiarazione mensile (nella ve...

Detengo un immobile in Francia per uso personale e che non viene quindi locato a terzi. Come devo comportarmi nella redazione del Modello Unico?

Dott.ssa Paola Saldi del 07/05/2012

Il possesso di un immobile all’estero obbliga alla compilazione del modulo RW all’interno del Modell...