Consulenza o Preventivo Gratuito

Lotteria scontrini: slitta l’avvio

del 30/03/2017

Lotteria scontrini: slitta l’avvio

La legge di stabilità 2017 ha introdotto un’iniziativa collegata all’emissione degli scontrini e delle ricevute fiscali diventata nota come lotteria scontrini. Scopriamo qual è il funzionamento di questa iniziativa fiscale e le ultime novità in merito.

Lotteria scontrini: rimandata la partenza

La nuova attività del fisco pensata per ridurre l’evasione fiscale avrebbe dovuto avere inizio dallo scorso primo marzo, ma già prima della scadenza era evidente come la data di avvio non avrebbe potuto essere rispettata a causa della mancanza delle disposizioni in merito per gli esercenti. Di conseguenza è stato deciso che la lotteria associata all’emissione degli scontrini avrà inizio a partire dal prossimo primo novembre, in forma sperimentale e con modalità ancora da stabilire nel dettaglio. Ma cos’è questa nuova lotteria del fisco e come funzionerà?

Come funziona

La cosiddetta lotteria scontrini consiste in una nuova forma di controllo dell’evasione fiscale. Ad ogni scontrino o ricevuta fiscale emessa sarà associato un codice che parteciperà all’estrazione di premi nell’ambito di una lotteria nazionale.

Ogni volta che viene effettuato un acquisto, il cliente riceve un codice univoco riportato sullo scontrino e trasmesso in automatico all’Agenzia delle Entrate che si occupa della gestione del sistema.

Oltre all’obiettivo di ridurrel’evasione fiscale, secondo scopo della lotteria fiscale è quello di incentivare l’utilizzo dellecarte di pagamento. Infatti, se il cliente effettua il pagamento con una carta ha una probabilità maggiore di vincita rispetto ai pagamenti effettuati in contanti.

La lotteria si rivolge esclusivamente ai cittadini italiani che al momento dell’emissione dello scontrino o della ricevuta fiscale dovranno comunicare il codice fiscale, alla stregua di quanto avviene ora per le spese di tipo medico.

Condizione necessaria per la partecipazione è inoltre che l’esercente abbia optato per latrasmissione telematicadegli scontrini all’agenzia delle entrate.

Sono esclusi dalla possibilità di partecipazione alla lotteria fiscale coloro che effettuano acquisti per beni o servizi relativi alla propria professione e tutti gli acquisti presso attività non al minuto, come quindi le rivendite all’ingrosso a presso le attività commerciali riservate ad alcune categorie professionali.

Per quanto riguarda il numero dei premi a disposizione, il loro valore e le modalità dettagliate di attuazione, sarà necessario attendere il decreto ministeriale specifico, in quanto l’inclusione della lotteria nel decreto “milleproroghe” ha posticipato non solo l’attuazione ma anche la definizione dei dettagli della nuova iniziativa statale.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Detengo un immobile in Francia per uso personale e che non viene quindi locato a terzi. Come devo comportarmi nella redazione del Modello Unico?

Dott.ssa Paola Saldi del 07/05/2012

Il possesso di un immobile all’estero obbliga alla compilazione del modulo RW all’interno del Modell...

La Corte Costituzionale si pronuncia sul termine di prescrizione da 4 a 8 anni per gli accertamenti tributari

Rag. Romana Romoli del 05/09/2011

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 247 del 20 luglio 2011, depositata il 25 luglio 2011, ha...

I capitali italiani in Svizzera: quale futuro

Avv. Giovanni Leoni del 10/11/2011

Fra i provvedimenti allo studio del governo italiano vi è la stipula di un accordo bilaterale con la...