Consulenza o Preventivo Gratuito

Condizionatori e tende da sole: bonus e incentivi fiscali

del 07/06/2016

Condizionatori e tende da sole: bonus e incentivi fiscali

L'arrivo della stagione calda porta con sé il bisogno maggiore di utilizzare condizionatori, tende da sole e zanzariere. Scopriamo come e quando è possibile usufruire di agevolazioni e bonus fiscali per l'acquisto di questa tipologia di dotazioni per la casa.

Detrazioni fiscali per condizionatori, zanzariere e tende da sole

Dopo l'attivazione del bonus fiscale nel 2015, la possibilità di usufruire di agevolazioni per l'acquisto di condizionatori, zanzariere e tende da sole è stata estesa a tutto il 2016. In realtà questa tipologia di strumenti è solo una parte della categoria più ampia di interventi che può essere fatta rientrare nell'ambito della riqualificazione energetica delle abitazioni. Come gli altri interventi dello stesso campo, quindi, anche le spese sostenute per quelli citati rientrano nella possibilità di detrazione del 65%. Anche per questo tipo di interventi è stato previsto un tetto massimo di spesa che non potrà superare i 60.000 euro complessivi. Se oltre a zanzariere, tende da sole e condizionatori si ha intenzione di intervenire su altri aspetti di riqualificazione energetica, sarà bene considerare questa soglia massima. Come avviene per tutte le spese che possono essere incluse nel cosiddetto ecobonus anche quelle di cui ci stiamo occupando devono essere effettuate con un bonifico; non sono quindi valide altre forme di pagamento, anche se tracciabili.

Quali scegliere: le caratteristiche per la detraibilità

Si faccia però attenzione ad un punto fondamentale per la richiesta dell'ecobonus: non tutti gli strumenti per difenderci da caldo e zanzare possono essere portati in detrazione. Innanzitutto è indispensabile che le strutture siano installate in modo permanente e non siano quindi asportabili. Questo fattore è fondamentale, perché esclude di fatto molte tipologie di prodotti, come ad esempio le zanzariere rimovibili.

In secondo luogo il prodotto scelto deve riportare il Gtot o il fattore solare, cioè il parametro che consente di comprendere quanto la struttura sia in grado di proteggere dal sole l'abitazione. Non è invece indicato il grado minimo che questo valore deve assumere.

Per quanto riguarda i condizionatori, infine, possono essere inclusi nelle detrazioni solo quelli a pompa di calore con un alto grado di efficienza energetica. È inoltre necessario che il nuovo impianto sostituisca il precedente e che oltre alla funzione di raffreddamento possa essere utilizzato anche come impianto di riscaldamento per l'abitazione. Tutte le altre categorie di condizionatori, fissi e mobili, sono quindi escluse da questo tipo di incentivo.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Efficienza energetica: le nuove prescrizioni Ue

del 08/07/2010

A partire dal 2012 la nuova Direttiva sostituirà l’attuale direttiva 2002/91/CE conosciuta da tutti...

Autorizzazione paesaggistica semplificata

del 17/09/2010

Buone nuove in materia di interventi su immobili sottoposti a vincolo paesaggistico. Con un decreto...

Eolico e biodiversità: linee guida dall'UE

del 04/11/2010

Per l'Unione Europea parchi eolici mal posizionati potrebbero avere un impatto negativo su specie e...