Consulenza o Preventivo Gratuito

Ristrutturazione edilizia

del 26/04/2016

Contatta | Architetto Egle Mancini
via Stefano Zardo 25 Crespano del Grappa 31017 Crespano del Grappa (TV)
Ristrutturazione edilizia

Per ristrutturazione edilizia si intende l'insieme di opere rivolte alla trasformazione degli organismi edilizi fino a ottenere una struttura parzialmente o totalmente differente dall'originale. La definizione è normata dal D.P.R. 380 del 2001 (Testo Unico edilizia), che prevede:

- 'intervento conservativo' che prevede il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell’edificio, l’eliminazione, la modifica e l’inserimento di nuovi elementi ed impianti, lasciando immutata la forma e la volumetria;

- 'intervento ricostruttivo' che prevede la demolizione totale e la ricostruzione con la stessa volumetria e sagoma di quello preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica.

Si parla di ristrutturazione edilizia semplice quando si lasciano inalterate le componenti essenziali come muri perimetrali, orizzontamenti e solai, mentre si parla di ricostruzione quando l'intervento consiste nel ripristino mediante sostituzione di queste componenti essenziali (per evento fortuito o per volontà) senza variazione di volumetria e forma (in caso di variazioni di forma, superfici e volumi si parla di nuova costruzione). 

Con il "Decreto Del Fare" (L. 98 del 2013) si sottolinea la necessità di rispettare la volumetria originaria, senza fare più riferimento al rispetto della sagoma precedente.

La ristrutturazione edilizia gode dell'IVA agevolata del 10% senza fare distinzione sulla destinazione d'uso dell'edificio.

Chi ha sostenuto spese per i lavori di ristrutturazione edilizia dal 26.06.2012 al 31.12.2016 può fruire della detrazione d’imposta Irpef pari al 50% (poi tornerà al 36%).

La detrazione è del 65%, per le spese effettuate dal 04.08.2013 al 31.12.2016, per interventi di adozione di misure antisismiche su costruzioni adibite ad abitazione principale o ad attività produttive che si trovano in zone sismiche ad alta pericolosità.  

Un'ulteriore detrazione del 50% spetta anche sulle ulteriori spese sostenute, dal 06.06.2013 al 31.12.2016, per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l'etichetta energetica, finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione. 


vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Autorizzazione paesaggistica semplificata

del 17/09/2010

Buone nuove in materia di interventi su immobili sottoposti a vincolo paesaggistico. Con un decreto...

Seconda fase del piano nazionale di edilizia abitativa

del 13/10/2010

Incremento del patrimonio di edilizia residenziale pubblica; promozione finanziaria anche ad iniziat...

Architettura ecosostenibile

Arch. Carlo Cominazzini del 17/10/2011

IntroduzioneConosciamo tutti gli effetti che le attività umane, fin dalla Rivoluzione Industriale, h...