Consulenza o Preventivo Gratuito

Truffa informatica: come tutelarsi

del 19/04/2016

Contatta | Studio Legale Avvocato Fabio Benatti
Via Giardini 45 Modena 41124 Modena (MO)
Truffa informatica: come tutelarsi

Il phising è una truffa informatica che permette ai malintenzionati di carpire tramite email i dati di accesso al servizio di home banking.

Recentemente l’Arbitro Bancario Finanziario Collegio di Milano nella seduta del 26.01.2016 ha condannato la banca al pagamento a favore del risparmiatore vittima di phishing della somma indebitamente sottratta pari ad Euro 8.196,00.

In particolare l’ABF, richiamando l’art. 10 d.lgs n.11/2010, ha stabilito che, qualora l’utilizzatore del servizio neghi di aver autorizzato un’operazione di pagamento, grava sull’intermediario l’onere di provare che l’operazione stessa è stata autenticata, correttamente registrata, contabilizzata e che non si siano verificati malfunzionamenti delle procedure. Non avendo provato ciò, la banca è stata condannata alla corresponsione dell’importo sottratto.

A fronte di tali provvedimenti, il risparmiatore rimasto vittima di phishing ma anche di sottrazioni a seguito di furti, smarrimento di carte di credito e bancomat, potrà rivolgersi a un avvocato al fine di richiedere una valutazione del caso e, pertanto, se ve ne siano i presupposti, procedere preliminarmente in sede di reclamo con la banca e poi, in caso di esito negativo, agire anche in sede di Arbitro Bancario Finanziario.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Insulti via mail non è molestia

del 22/07/2010

Secondo la Corte di Cassazione scrivere e inviare una email di insulti è completamente differente da...

La frode informatica

Dott. Francesco Pesce del 22/12/2011

Con l’avvento della tecnologia informatica e, soprattutto, delle connessioni telematiche sempre più...

E' reato l'account con nome altrui

Avv. Cristina Rastelli del 11/04/2012

Configura il “reato di sostituzione di persona, la condotta di colui che crei e utilizzi un account...