Consulenza o Preventivo Gratuito

Assicurazioni RC auto: sconti in arrivo al sud

del 16/03/2016

Assicurazioni RC auto: sconti in arrivo al sud

Una novità positiva potrebbe arrivare a breve per chi possiede un'auto e risiede nel sud del paese: è infatti allo studio l'ipotesi di abbassamento delle tariffe RC auto.

RC auto più bassa al sud?

La differenza nei costi dell'assicurazione RC auto per chi risiede al sud è notevole rispetto ad un profilo di guidatore analogo che risiede al nord. Le motivazioni di questa disparità sono diverse, ma a prescindere da ciò questa differenza è stata da tempo giudicata come scorretta. Per questo motivo un emendamento al DDL sulla concorrenza ha introdotto una misura volta diminuire questa disparità, almeno per i cittadini che non causano incidenti

Infatti molto spesso si verifica il caso in cui un cittadino sia costretto a pagare un RC auto elevata in quanto risiedente in una provincia con un alto tasso di sinistri, nonostante magari non abbia personalmente causato alcun incidente per un periodo di tempo prolungato. Da qui la necessità di ridiscutere le modalità di calcolo dell'RC auto per chi risiede nelle province con il maggior numero di incidenti, situate nella maggior parte dei casi al sud.

Cosa prevede l'emendamento

Se approvato così come proposto, l'emendamento al ddl concorrenza prevedrà la presenza di uno sconto volto a rendere simili le tariffe in tutto il territorio nazionale. Tuttavia questi sconti non saranno applicati indiscriminatamente a tutti gli automobilisti, ma solo a coloro che non avranno causato incidenti negli ultimi cinque anni

Oltre allo sconto sulla polizza auto, nel decreto è presente anche una norma che rimanda alle compagnie assicurative le decisioni sulle tariffe applicate a chi decide di installare la scatola nera sul proprio veicolo. In precedenza gli sconti applicati in questo caso erano decisi dall'IVASS, che continuerà però ad essere il soggetto decisore per quanto riguarda le modalità di individuazione dei prezzi delle polizze auto. 

Per le compagnie assicurative che non applicheranno gli sconti previsti dal decreto, sono possibili multe anche molto elevate, pari al doppio rispetto a quelle previste al momento. Infatti nel caso in cui una compagnia assicurativa non effettui lo sconto previsto, potrà subire una sanzione compresa tra i 10.000 e gli 80.000 euro. Le verifiche del rispetto della normativa saranno a carico dell'IVASS.

Al momento non è però ancora chiaro in che misura l'emendamento sarà approvato e se saranno apportate modifiche o aggiunte, in quanto il provvedimento ha suscitato dibattito all'interno della commissione industria del Senato, presso la quale esso è allo studio. 

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Incidenti stradali: danni per i giorni di agonia

Avv. Vanda Cappelletti del 04/06/2012

In caso di incidente stradale in cui il colpevole causa il decesso di un'altra persona, gli eredi di...

Vacanze e furgoni: quando è consentito l'uso?

La redazione del 31/07/2015

Si può utilizzare un furgone per gli spostamenti di persone e merci da e verso i luoghi di vacanza?...

Piccola introduzione al sistema di iniezione elettronica

Dr. Ing. Stefano Ferrigno del 21/01/2013

C’era una volta il carburatore: l’iniezione elettronica ha ormai preso il sopravvento sui veicoli...