Consulenza o Preventivo Gratuito

Crif, le risorse per i professionisti del credito

del 07/01/2016

Crif, le risorse per i professionisti del credito

La Crif di Bologna è un'azienda che è stata fondata quasi tre decenni fa, nel 1988, e che oggi si occupa dei cosiddetti Sic, vale a dire i sistemi di informazioni creditizie, oltre che di servizi di processing, servizi di outsourcing, business information e, soprattutto, soluzioni per il credito. Crif attualmente fornisce un supporto importante non solo alle società finanziarie e alle banche, ma anche alle utilities, alle società di telecomunicazioni, alle compagnie di assicurazioni e a molte altre imprese, in oltre cinquanta Paesi in tutto il mondo. La portata del successo di questa realtà è dimostrata dalla sua presenza nella FinTech 100, cioè la lista delle realtà mondiali più importanti per la fornitura di soluzioni tecnologiche verticali destinate ai finanzial services. 

Crif si rivolge ai lenders, alle utilities, ai medie e alle telco, che possono trovare informazioni e soluzioni per il proprio business. Crif online è presente, tra l'altro, grazie all'Osservatorio Assofin - Crif - Prometeia, un osservatorio dedicato al credito al dettaglio che si pone lo scopo di indagare con la massima trasparenza e con altrettanta chiarezza i vari aspetti relativi al mercato del credito alle famiglie, tenendo sotto controllo il panorama internazionale. Vengono prese in esame e analizzate, in pratica, le prospettive, le tendenze e le caratteristiche del mercato del credito italiano, sia per quel che concerne i mutui che per quel che concerne il credito al consumo. 

Tra i più importanti servizi Crif ci sono anche i barometri della domanda di crediti alle imprese e alle famiglie, che costituiscono un importante strumento di analisi che si fa apprezzare per la sua immediatezza e per la sua originalità, approfittando del patrimonio informativo di Eurisc. In questo modo, vengono raccolte le informazioni che riguardano la maggior parte dei finanziamenti che vengono concessi nel mercato retail italiano, con l'andamento delle richieste di mutui e nuovi prestiti che viene evidenziato dalle analisi basate su dati aggiornati con cadenza mensile.

La banca dati Crif si rivela utile anche per i consumatori, sempre attraverso il sistema di informazioni creditizie, che si dimostra un fondamentale archivio informatico al cui interno sono riportati i dati che riguardano i finanziamenti che sono stati richiesti dalle imprese e dai privati e che sono stati erogati dalle società finanziarie e dalle banche. Eurisc è il sistema di informazioni creditizie di Crif, e non contiene informazioni su assegni protestati o su cambiali. Non è, insomma, una banca dati di cattivi pagatori.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Il bollo colpisce i conti deposito

Dott. Claudio Griziotti del 14/03/2012

Dopo la riforma delle pensioni e il ritorno della tassazione sugli immobili, la Manovra Monti, diven...

I conferimenti ed i vincoli del fondo patrimoniale

Avvocato Giuliano Chiaventone del 29/10/2012

Il fondo patrimoniale è un istituto giuridico a cui normalmente si ricorre per vincolare uno o più b...

Risparmiatori: cultura finanziaria e protocollo MiFID

Dott. Valerio Corallo del 08/02/2013

La cultura finanziaria in Italia è ancora alla portata di pochi. Il problema dell'ignoranza di molti...