Consulenza o Preventivo Gratuito

Prescrizione delle cartelle esattoriali

del 17/12/2015

Contatta | Studio Martini - Commercialisti Tributaristi Avvocati
Via Emilia Ospizio 16 Reggio Emilia 42122 Reggio nell'Emilia (RE)

Il recente D.LGS n. 159 del 24.09.2015 ha ampliato la possibilità di rientro rateale andando incontro a quelle che possono essere difficoltà temporanee del debitore, rimane invece aperta la questione legata alla prescrizione delle cartelle non impugnate.

È bene precisare che non esistono norme precise che regolano tale fattispecie, risulta quindi necessario ricollegarsi a quanto dettato dagli art. 2953 e 2948 del codice civile che danno indicazioni in merito. È bene precisare che nel caso la pretesa del credito si basi su di una sentenza passata in giudicato, il termine è sempre di dieci anni, calcolati dal momento della sentenza.

Ove non ci sia stata sentenza in quanto non c’è stata impugnazione della cartella, i termini normalmente accettati per la prescrizione rimangono di dieci anni per i debiti di natura erariale (IRPEF, IVA, IRES, Ritenute, ecc), scendono invece a cinque anni nei casi imposte locali (IMU, TASI, TARSI, ecc) e per i contributi previdenziali. Giova precisare che la decorrenza dei tempi anzi detti decorre dalla data di notifica della cartella esattoriale.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Equitalia: dilazione dei pagamenti delle somme iscritte a ruolo

Rag. Romana Romoli del 01/02/2012

In presenza di cartelle di pagamento per somme iscritte a ruolo, dopo le opportune verifiche che la...

Fisco: in arrivo i rimborsi Iva per le imprese

Dott. Davide Andreazza del 15/05/2012

E’ di questi giorni la notizia, diffusa tramite un Comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate, sec...

Niente più certificati alla Pubblica Amministrazione

Dott. Roberto Fedegari del 24/01/2012

Con direttiva 14/2011 del 22/12/2011 il Ministro della Funzione Pubblica, Filippo Patroni Griffi, pr...