Consulenza o Preventivo Gratuito

Guida alle agevolazioni fiscali sulla prima casa

del 15/12/2015

Guida alle agevolazioni fiscali sulla prima casa

La casa continua ad essere uno degli investimenti preferiti dagli italiani. Diversamente da quanto accade in altri stati europei infatti, l'acquisto continua ad essere preferito rispetto all'affitto. Vediamo quali sono le agevolazioni previste in caso di costruzione, ristrutturazione e acquisto della prima casa.

Le agevolazioni fiscali per l'acquisto della prima casa

Chi decide di acquistare un immobile o parte di esso da adibire a prima casa può usufruire di alcune agevolazioni di tipo fiscale. Partiamo dalle imposte di registro; esso sono pari al mezzo punto percentuale per quanto riguarda la caparra confirmatoria sull'immobile e al 3% sulle quote versate s titolo di acconto. La prima casa gode di agevolazioni per quanto riguarda l'imposta di registro, che è ridotta al 2%. Per quanto riguarda invece l'imposta catastale o ipotecaria, essa è fissata a 50 euro per tutte e abitazioni se vendute da privato a privato o da un'azienda non soggetta al pagamento dell'IVA.

Nel caso in cui la vendita della prima casa venga effettuata da un'impresa soggetta al versamento dell'IVA invece le agevolazioni fiscali per l'acquisto della prima casa prevedono la possibilità di usufruire dell'IVA ridotta al 4% e dell'imposta ipotecaria, catastale e di registro pari a 200 euro. 

Per poter usufruire delle agevolazioni fiscali per la prima casa è necessario che l'immobile non sia classificato secondo le categorie catastali A1, A8 o A9, cioè non sia considerato un'abitazione di lusso. Per le agevolazioni è inoltre necessario che l'acquirente stabilisca la propria residenza nel comune di ubicazione dell'immobile.

Agevolazioni fiscali su costruzione e ristrutturazione

Oltre alle agevolazioni previste per l'acquisto della prima casa, è possibile usufruire anche di condizioni particolari per quanto riguarda la costruzione o la ristrutturazione dell'abitazione.

Per quanto riguarda la costruzione le agevolazioni fiscali sono simili a quelle per l'acquisto della prima casa da parte di un privato di un'azienda non soggetta al versamento dell'IVA.

Le agevolazioni fiscali per la ristrutturazione invece possono riguardare sia la totalità dell'abitazione sia una parte dei essa. In particolare è possibile usufruire della detrazione fiscale ai fini Irpef del 50% dei costi di ristrutturazione, che salgono fino al 65% nel caso in cui l'intervento abbia come fine il risparmio energetico. Inoltre nel caso di ristrutturazione, è possibile richiedere anche una detrazione fiscale del 50%, per un massimo di spesa di 10.000 euro, sull'acquisto di mobili e di elettrodomestici

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Mutui: tasso fisso irripetibile

del 06/09/2010

“Gli Irs (Interest rate swap) stanno scivolando anche se è paradossale pensare, come questi parametr...

Cassa mutua per colf e badanti

del 07/10/2010

Al via il prossimo 11 ottobre, in coincidenza con la scadenza per il pagamento dei contributi del te...

Mod 770 mensile, oneri doppi

del 10/11/2010

Con la “mensilizzazione” raddoppieranno gli adempimenti. Oltre a una dichiarazione mensile (nella ve...