Consulenza o Preventivo Gratuito

Come aprire una partita IVA online

del 07/10/2015

Come aprire una partita IVA online

Uno dei passi necessari per svolgere un'attività commerciale, artigianale o imprenditoriale in genere è l'apertura di una partita IVA. Vediamo come può essere richiesta online e in autonomia da ogni aspirante imprenditore.

Partita IVA online: il modulo

Sul sito dell'Agenzia delle Entrate è possibile reperire il modello necessario per l'apertura di una partita IVA, scaricabile gratuitamente e senza la necessità di registrazione al sito. Si consiglia di fare sempre riferimento al sito dell'Agenzia per avere a disposizione il modello più aggiornato e le relative istruzioni per la compilazione.

A prescindere dal tipo di attività è necessario barrare la casella relativa all'inizio di una nuova attività, presente nella prima parte del modulo. Nelle parti successive del modulo vengono richiesti i dati anagrafici del titolare dell'attività, il luogo di svolgimento dell'attività stessa e le indicazioni del luogo nel quale verranno conservate le scritture contabili. La scelta di questo luogo è facoltà di chi apre una nuova partita IVA e può corrispondere sia la sede dell'attività sia allo studio di un commercialista o di un professionista.

Partita IVA online: chi può presentarla?

Il modulo descritto nel paragrafo precedente può essere inviato utilizzando il sistema telematico della stessa Agenzia delle Entrate. Questa operazione può esser svolta sia da un professionista delegato (ad esempio un centro di assistenza fiscale o un commercialista) o in autonomia dal titolare della partita IVA. L'utilizzo del modulo per l'apertura della partita IVA può essere effettuato anche per chi intende usufruire del regime agevolato, pensato per le nuove attività imprenditoriali e per i giovani in particolare.

Il modulo per l'apertura della partita IVA deve essere presentato non oltre i 30 giorni dall'inizio dell'attività. Si tenga presente che il modulo descritto può essere presentato singolarmente solo nel caso in cui non sia necessaria la dichiarazione unica di inizio attività. Da questo tipo di obbligo sono esclusi tutte le forme diverse dall'impresa (anche individuale), come ad esempio le attività svolte in libera professione. In linea di massima sono invece soggette alla presentazione unica le attività di tipo commerciale, industriale, artigianale o dei servizi (queste ultime se diverse dalla libera professione).

Quanto costa aprire la partita IVA?

In linea teorica aprire una nuova partita IVA non costa nulla. Nel caso in cui si decida di avvalersi della prestazione di un CAF o di un professionista per la trasmissione, andranno considerati i soli costi relativi a questo servizio, variabili a seconda del professionista scelto. Si ricordi infine che anche i soggetti non obbligati alla presentazione unica sono tenuti ad effettuare l'iscrizione all'INPS, da effettuare in maniera separata.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Cassa mutua per colf e badanti

del 07/10/2010

Al via il prossimo 11 ottobre, in coincidenza con la scadenza per il pagamento dei contributi del te...

Mod 770 mensile, oneri doppi

del 10/11/2010

Con la “mensilizzazione” raddoppieranno gli adempimenti. Oltre a una dichiarazione mensile (nella ve...

Detengo un immobile in Francia per uso personale e che non viene quindi locato a terzi. Come devo comportarmi nella redazione del Modello Unico?

Dott.ssa Paola Saldi del 07/05/2012

Il possesso di un immobile all’estero obbliga alla compilazione del modulo RW all’interno del Modell...