Consulenza o Preventivo Gratuito

Alta velocità: abbonamento unico e prenotazioni obbligatorie

del 30/07/2015

Alta velocità: abbonamento unico e prenotazioni obbligatorie

I treni ad alta velocità sono utilizzati sempre più spesso dai pendolari che si spostano per lavoro sulle tratte servite dalla linea. Per questo motivo sia Trenitalia sia Ntv hanno deciso di creare abbonamenti specifici per l'utilizzo frequente delle linee ferroviarie veloci. 

Gli abbonamenti Trenitalia

Per venire incontro alle esigenze degli utilizzatori frequenti, sono stati creati abbonamenti che fino a poco tempo fa consentivano da parte di Trenitalia l'accesso ai treni anche senza prenotazione. Tuttavia, per motivi legati alla sicurezza, la compagnia si è vista obbligata ad introdurre la prenotazione obbligatoria dei posti. Chi verrà sorpreso ad occupare un posto non prenotato o a viaggiare in piedi per mancanza di prenotazione, sarà multato. L'introduzione delle sanzioni partirà però solo dal primo di settembre come richiesto dalle associazioni dei consumatori, per consentire inoltre alla società di mettere a punto le novità introdotte per facilitare la prenotazione dei posti. La principale novità proposta a riguardo è la possibilità di prenotazione multipla: in poco tempo l'utente dovrebbe essere in grado di prenotare il proprio posto per un mese intero e di modificare l'eventuale prenotazione in base alle esigenze giornaliere.

Diversamente da quanto previsto quindi, le sanzioni non sono entrate in vigore lo scorso 15 luglio, ed i pendolari avranno ancora qualche settimana per testare le nuove opportunità offerte dalla compagnia di trasporto. 

L'abbonamento unico Trenitalia-Italo

La sempre maggiore richiesta di posti da parte dei pendolari e la concorrenza della compagnia Ntv, che gestisce i treni Italo, ha fatto sì che le due compagnie iniziassero una trattativa per consentire agli abbonati di utilizzare entrambe i vettori ferroviari. Non è raro infatti che i treni della Nuovo Trasporto Viaggiatori, l'unico concorrente di Trenitalia per l'alta velocità, percorrano le medesime tratte a distanza di pochi minuti di tempo dalla concorrente.

La creazione di un abbonamento unico permetterebbe quindi ai pendolari di scegliere la soluzione migliore per i propri spostamenti, soprattutto in caso di ritardi personali o degli stessi treni. Al momento tuttavia la creazione di una soluzione unica per il trasporto sull'alta velocità è ancora in fase di ipotesi e di trattativa. I pendolari che si spostano quotidianamente o con molta frequenza al momento dovranno quindi scegliere tra le offerte di Trenitalia o quelle di Ntv, che come la concorrente (e forse futura alleata), propone soluzioni di abbonamento mensile o carnet prepagati per l'effettuazione di più viaggi.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Incidenti stradali: danni per i giorni di agonia

Avv. Vanda Cappelletti del 04/06/2012

In caso di incidente stradale in cui il colpevole causa il decesso di un'altra persona, gli eredi di...

Vacanze e furgoni: quando è consentito l'uso?

La redazione del 31/07/2015

Si può utilizzare un furgone per gli spostamenti di persone e merci da e verso i luoghi di vacanza?...

Piccola introduzione al sistema di iniezione elettronica

Dr. Ing. Stefano Ferrigno del 21/01/2013

C’era una volta il carburatore: l’iniezione elettronica ha ormai preso il sopravvento sui veicoli...