Consulenza o Preventivo Gratuito

Vacanze in Grecia, partire o non partire?

del 10/07/2015

Vacanze in Grecia, partire o non partire?

Vacanze in Grecia: cosa fare?

La crisi finanziaria in corso in Grecia potrebbe rovinare le vacanze degli italiani? Ecco i consigli per godersi le vacanze al meglio.

Grecia: partire o non partire?

Innanzitutto una premessa: nel momento in cui scriviamo non ci sono motivi per rinunciare ad una vacanza in Grecia, soprattutto nel caso in cui si abbia già prenotato. Il Ministero degli Esteri italiano non ha emesso nessun avviso sulle partenze e nessun tour operator o compagnia di trasporti ha sospeso per alcun motivo i viaggi da e verso il paese ellenico. Per questo non sembra ci sia alcuna controindicazione ad effettuare un viaggio, anche se sarebbe consigliato affidarsi ad agenzie o tour operator per essere certi di avere la massima assistenza in caso di eventuali problemi.

Rischi e consigli di viaggio

Nonostante quanto detto in precedenza, ci sono alcuni possibili disagi ai quali i viaggiatori stranieri potrebbero andare incontro nel visitare il paese. Il primo rischio riguarda il denaro. Mentre scriviamo il governo greco non ha imposto alcun limite all'utilizzo di denaro da parte di cittadini esteri e dei turisti, ed il limite al prelievo giornaliero non si applica per gli stranieri, ma solo per i residenti. In teoria quindi i viaggiatori italiani non dovrebbero riscontrare problemi da questo punto di vista. In realtà molti esercenti greci potrebbero però avere problemi nell'accettare carte di credito e di pagamento in genere; per questo è consigliato recarsi in Grecia con una somma di contanti più consistente di quanto si farebbe in situazioni normali. Il limite di introduzione di denaro contante nel paese è di 10.000 euro: una cifra inferiore dovrebbe essere sufficiente per una vacanza standard. Si tenga presente inoltre che pur permettendo il prelievo, alcuni sportelli ATM potrebbero essere sprovvisti di denaro, il che rappresenterebbe un problema soprattutto nelle località più piccole.

Una seconda problematica potrebbe riguardare l'assistenza sanitaria ed il reperimento di farmaci. Nel caso in cui si sia costretti ad assumere dei farmaci, sarebbe consigliato portarli con sé dall'Italia, per evitare eventuali problemi dovuti all'assenza di rifornimenti. 

Per quanto riguarda l'assistenza sanitaria, si consiglia invece di stipulare un'assicurazione di viaggio che copra anche in caso di eventuali malori o incidenti. La situazione degli ospedali greci è complicata in alcune località e per questo avere un'assicurazione sanitaria potrebbe risolvere eventuali problemi.

Prima di effettuare il viaggio consigliamo comunque di collegarsi al sito della Farnesina Viaggiaresicuri.it, dove vengono pubblicati tutti gli avvisi per questioni importanti inerenti ai viaggi in Grecia (ed a tutti paesi del mondo).

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Assicurazioni: i rimedi al calo di redditività

del 08/07/2010

In Italia, così come nel resto dei paesi europei, le grandi compagnie assicurative stanno affron...

iPad come strumento di lavoro

del 14/07/2010

Array Networks Inc, società leader per l’utilizzo sicuro delle applicazioni in azienda, ha lanciato...

In arrivo il Regolamento di attuazione sulla conciliazione

del 20/09/2010

Fa già discutere per alcune carenze e zone d’ombra rilevate dal Consiglio di stato e dal Consiglio n...