Consulenza o Preventivo Gratuito

Telecom aumenta le tariffe

del 17/09/2014

Notizie “agrodolci” per le bollette telefoniche degli italiani. L’autunno porta con sé due novità contrastanti.

Da un lato, l’addio tra la Telecom e lo scatto alla risposta, la piccola tassa sulle comunicazioni personali che ci accompagna da tempo immemore. Per la precisione, dal primo novembre 2014 la nota compagnia di telefonia fissa cancellerà definitivamente il pagamento di questo piccolo balzello per le forme contrattuali che ancora la prevedono.

L’intento, sacrosanto, è quello di semplificazione la bolletta e alleggerirla: il costo è in media pari a poco più di cinque centesimi per ogni chiamata effettuata (in alcuni casi però le tariffe prevedevano costi maggiori).

Attenzione però: se da un lato sparisce una vecchia spesa, dall'altro ne compare una nuova. Chi ha scelto l’operatore nazionale vedrà lievitare di un euro il canone fisso mensile, da 17,54 euro attuali a 18,54 euro mensili. 

Quali le ragioni? Secondo quanto comunicato dal gestore, l'aumento di un euro (pari al 5,70%) è necessario per allineare le tariffe alla media europea e sarà l'unico aumento previsto in bolletta, in quanto le tariffe e le promozioni in vigore non subiranno alcuna variazione. 

Pochi quelli che saranno esonerati da tale incremento. Sono infatti esclusi dall'innalzamento del canone coloro che avevano sottoscritto contratti con condizioni di canone agevolato e i detentori della "social card".

Le altre novità

Oltre al sali scendi suddetto, l'azienda ha annunciato che il costo delle chiamate verso cellulari e fissi avrà un costo unico, pari a dieci centesimo al minuto, sempre a partire dal primo novembre prossimo.

Telecom ha inoltre confermato lo sconto del 50% per le chiamate verso i numeri fissi nel caso si superino le tre ore di chiamate al mese.

Stando a quanto comunicato dall'azienda, questi provvedimenti dovrebbero rendere più semplice il controllo dei costi da parte degli utenti, sulla linea di quanto già fatto con la semplificazione della fattura (resa più leggibile sia grazie a elementi grafici sia per i termini utilizzati nella stessa).

Per il momento, gli osservatori e i concorrenti di settore dell’azienda non si sono ancora espressi. L'annuncio di Telecom non ha portato a nulla - la modifica, d’altronde, non è ancora operativa - ma non è escluso che le compagnie concorrenti possano approfittare dell'aumento per promuovere nuove offerte o per adeguare le proprie.

Solo dall'entrata in vigore effettiva delle nuove tariffe sarà poi possibile calcolare se per gli utenti la tanto osannata semplificazione sarà accompagnata anche dal risparmio in bolletta. Staremo a vedere!

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
La grande crisi delle vendite al dettaglio

del 26/07/2010

A Maggio sono calate le vendite al dettaglio sia della grande che della piccola distribuzione. A fa...

Aumentano le possibilità di staff-leasing

del 08/11/2010

La finanziaria 2010 ha aggiunto alle tipologie di lavori gestibili in ‘affitto’ l'ipotesi dei serviz...

La disciplina fiscale del Trust

del 28/12/2010

"Il trust si sostanzia in un negozio giuridico fondato sul rapporto di fiducia tra disponente (settl...