Consulenza o Preventivo Gratuito

Renzi e le prime riforme, lavoro e piano casa

del 06/03/2014

L'agenda di Matteo Renzi è fitta di appuntamenti ma il neo Premier non dimentica gli impegni assunti con il Capo dello Stato e promette che porterà a casa una riforma al mese. Nella serrata tabella di marcia è previsto, infatti, un programma politico ed economico che punta prima di tutto al tema caldo del lavoro e al piano casa.  Il Premier, quindi, sembra non aver perso quella spinta e voglia di fare che lo ha portato ad arrivare in tempi brevi a Palazzo Chigi: al centro dell'agenda del nuovo esecutivo ha portato riforme istituzionali e lavoro cercando di dare una scossa decisa al pantano della politica.

Il piano lavoro, dunque, è uno dei pilastri fondanti del nuovo Governo che trova nel Ministro Angelino Alfano un attivo sostenitore della riforma tanto che il leader di Nuovo Centrodestra ha lanciato su Twitter l'hashtag #primaillavoro. I dati allarmanti della disoccupazione, soprattutto giovanile, pesano come un macigno sul governo Renzi: il tasso dei disoccupati in Italia, nel mese di gennaio, è balzato al 12,9% e addirittura nella fascia tra i i 15 e i 24 anni la disoccupazione è stata del 42,4%. Se Letta, dunque,  ha cercato di ridare credibilità all’Italia e portando, nell'ultimo trimestre, un+ davanti al Pil che mancava da anni, ora Renzi si pone l’obiettivo di superare la crisi del lavoro che affonda le sue radici nella congiuntura negativa del ciclo economico.

Come ha affermato Renzi: "il lavoro è un'emergenza allucinante ma non è l'unica del Paese". Sul tavolo dell'ex Sindaco di Firenze, infatti, c'è un'altra riforma che è tra quelle più pressanti e non è delle minori: il nuovo piano casa. Un piano quello dell'abitazione già messo a punto dal Ministro Lupi durante il Governo Letta che prevede un miliardo e mezzo di euro per bonus ristrutturazioni, mutui, fondi per gli affitti con un netto taglio della «cedolare secca» sui redditi da affitto, pari al 10%.

Non interventi tampone ma una manovra importante quella voluta dal Ministro del Nuovo Centrodestra e sostenuta da Renzi che sembra ridare valore alla casa considerandola un'emergenza sociale. Questo intervento istituzionale dovrebbe risanare il mercato dell'affitto e rivitalizzare il mondo immobiliare in netta crisi prevedendo degli aiuti per le giovani coppie o per le famiglie numerose o con disabile. Questo provvedimento dovrebbe essere esaminato dal Consiglio dei Ministri entro i primi di Marzo in modo da rispettare i tempi di marcia previsti da Matteo Renzi.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
iPad come strumento di lavoro

del 14/07/2010

Array Networks Inc, società leader per l’utilizzo sicuro delle applicazioni in azienda, ha lanciato...

In arrivo il Regolamento di attuazione sulla conciliazione

del 20/09/2010

Fa già discutere per alcune carenze e zone d’ombra rilevate dal Consiglio di stato e dal Consiglio n...

Ok alle dichiarazioni rese da teste non individuato

del 21/09/2010

La Corte di cassazione ha legittimato l'operato dei giudici di appello che hanno ammesso la condanna...