Consulenza o Preventivo Gratuito

F24:nuovo modello dal 1° Luglio 2013

del 28/06/2013

F24:nuovo modello dal 1° Luglio 2013

Nuovo “look” per i modelli di pagamento F24, F24 semplificato e F24 accise a partire dal 1° Luglio 2103.

Grazie a un provvedimento emanato dal Direttore dell’Agenzia delle Entrate lo scorso 19 Giugno, con cui di fatto si è dato seguito alle richieste degli Enti Locali che da tempo manifestavano l’esigenza di tali cambiamenti, si sono rese attuative le modifiche dei moduli e le relative istruzioni per la compilazione, anch’esse modificate.

A partire dal 1° Luglio quindi i nuovi modelli F24, reperibili presso tutti gli sportelli bancari,  gli uffici delle Poste Italiane S.p.A. e presso le sedi degli Agenti di Riscossione, conterranno due nuovi campi:

-                    Identificativo operazione” sulla quietanza “Identificativo operazione tributi localiper i modelli F24;

-                    Sezione Imu e altri tributi locali” ovvero “Motivo di pagamento” per i modelli F24 semplificato, in cui i contribuenti dovranno immettere il relativo codice comunale qualora l’Ente Locale lo richieda.

Questo codice rappresenta di fatto l’operazione che si va a compiere identificandone la tipologia in maniera univoca: se ad esempio versiamo la quota Tares  dovrà essere inserito in quest’area il relativo codice fornito dal Comune di appartenenza.

A cosa serve tutto ciò? A mettere i Comuni italiani nella condizione di poter assolvere l’obbligo di riscossione nei confronti dei propri contribuenti, così da poter semplificare le operazioni di riscossione evidenziando per ogni posizione la situazione debitoria con i relativi pagamenti: al debito deve corrispondere il versamento.

Per rendere comprensibile la compilazione dei nuovi moduli sono state realizzate modifiche anche all’interno del documento descrittivo che accompagna gli F24 ed è stato aggiornato anche il sistema telematico raggiungibile come sempre accedendo al sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate dove è possibile sempre scaricare, compilare online, salvare ed anche inoltrare i moduli.

Novità anche per chi sceglie di compilare l’F24 online e sono relative alla quietanza restitutiva: le troviamo alla sezione "dettaglio dei tributi",  area in cui il “codice identificativo operazione tributi locali” va a completare le informazioni immesse nei campi “codice atto” e “codice ufficio".

Cosa ne sarà dei vecchi moduli? I contribuenti potranno utilizzarli fino al 30 Aprile 2014, almeno in quei casi in cui non si prospetta la necessità di dover compilare i nuovi campi appena descritti.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Equitalia: dilazione dei pagamenti delle somme iscritte a ruolo

Rag. Romana Romoli del 01/02/2012

In presenza di cartelle di pagamento per somme iscritte a ruolo, dopo le opportune verifiche che la...

Fisco: in arrivo i rimborsi Iva per le imprese

Dott. Davide Andreazza del 15/05/2012

E’ di questi giorni la notizia, diffusa tramite un Comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate, sec...

Niente più certificati alla Pubblica Amministrazione

Dott. Roberto Fedegari del 24/01/2012

Con direttiva 14/2011 del 22/12/2011 il Ministro della Funzione Pubblica, Filippo Patroni Griffi, pr...