Consulenza o Preventivo Gratuito

Inps: dilazione dei debiti nel lavoro domestico

del 20/03/2013

Contatta | Chiomento Donatella
via Cavalli 30 Torino 10138 Torino (TO)
Inps: dilazione dei debiti nel lavoro domestico

Anche i datori di lavoro domestico hanno la possibilità di dilazionare i debiti contributivi accedendo alla procedura predisposta dall’INPS.

Il pagamento dilazionato viene concesso fino ad un massimo di 24 mensilità, a condizione che l’importo delle singole rate non sia inferiore a 100,00 euro.=.

Il datore di lavoro, per ottenere il pagamento in forma dilazionata, deve presentare un’istanza che comprenda tutti i crediti contributivi accertati alla data di presentazione e relativi a tutti i rapporti di lavoro domestico di cui è titolare.

Si ricorda che anche per i contributi per rapporti di lavoro domestico vige la contribuzione per l’Assicurazione Sociale per l’Impiego (ASpI) già dal 01/01/2013.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Contributi figurativi extra per il reinserimento

del 05/11/2010

Via libera alla contribuzione figurativa integrativa per i beneficiari di prestazioni sociali. Con l...

Lavoro e stranieri: le ultime novità

Avv. Luca Failla del 02/01/2012

Con diversi provvedimenti sia di matrice nazionale sia di matrice comunitaria il lavoro degli strani...

Ho lavorato per un anno con contratto di collaborazione a progetto, ora l'azienda vorrebbe assumermi come apprendista: è corretto?

Dott. Claudio Zaninotto del 06/02/2012

Dipende. E’ senz’altro corretto se, nell’ipotesi di assunzione con qualifica di apprendista, l’attiv...