Consulenza o Preventivo Gratuito

Inps: dilazione dei debiti nel lavoro domestico

del 20/03/2013

Inps: dilazione dei debiti nel lavoro domestico

Anche i datori di lavoro domestico hanno la possibilità di dilazionare i debiti contributivi accedendo alla procedura predisposta dall’INPS.

Il pagamento dilazionato viene concesso fino ad un massimo di 24 mensilità, a condizione che l’importo delle singole rate non sia inferiore a 100,00 euro.=.

Il datore di lavoro, per ottenere il pagamento in forma dilazionata, deve presentare un’istanza che comprenda tutti i crediti contributivi accertati alla data di presentazione e relativi a tutti i rapporti di lavoro domestico di cui è titolare.

Si ricorda che anche per i contributi per rapporti di lavoro domestico vige la contribuzione per l’Assicurazione Sociale per l’Impiego (ASpI) già dal 01/01/2013.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Contributi figurativi extra per il reinserimento

del 05/11/2010

Via libera alla contribuzione figurativa integrativa per i beneficiari di prestazioni sociali. Con l...

Incentivi per chi assume over 50

Rag. Maurizio Cason Villa del 09/05/2012

Il Consiglio dei Ministri ha presentato il 23 marzo 2012 il disegno di legge di riforma del mercato...

Contributi: la ricongiunzione è sempre a titolo oneroso

Dott. Gianluca Anselmi del 14/05/2012

La ricongiunzione dei contributi è quell’istituto che permette, a chi ha posizioni assicurative in g...