Consulenza o Preventivo Gratuito

Aspi: come cambiano gli ammortizzatori sociali

del 20/02/2013

Aspi: come cambiano gli ammortizzatori sociali

Da Gennaio 2013 entra in vigore la tanto discussa ASPI (Assicurazione Sociale per l’Impiego) che, una volta entrata definitivamente a regime (Gennaio 2017) dovrà sostituire l’indennità di mobilità, l’indennità di disoccupazione non agricola sia a requisiti normali che ridotti e l’indennità di disoccupazione speciale edili.


Caratteristiche per accedere all’Aspi: aver perso involontariamente il lavoro e che quest’ultimo sia in forma subordinata.


L’Aspi abbatte i muri delle qualifiche professionali: potranno accedervi non solo operai e impiegati, ma anche apprendisti e soci lavoratori delle cooperative.


L'ASPI si differenzierà dalla vecchia disoccupazione per la durata: per i lavoratori fino a 50 anni di età, prima era 8 mesi, ora sarà 12 mesi così come per i lavoratori tra i 50 e i 55 anni; per coloro che avranno più di 55 anni durerà 18 mesi.


La domanda và presentata all’Inps entro due mesi dall’inizio dello stato di disoccupazione.


Si perde il diritto all’indennità ASPI qualora si perda lo stato di disoccupazione, si raggiunga l’età pensionabile, si avvii un‘attività autonoma.


Restano in vigore gli istituti della CIGO e la CIGS se pur qualche modifica.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Contributi figurativi extra per il reinserimento

del 05/11/2010

Via libera alla contribuzione figurativa integrativa per i beneficiari di prestazioni sociali. Con l...

Incentivi per chi assume over 50

Rag. Maurizio Cason Villa del 09/05/2012

Il Consiglio dei Ministri ha presentato il 23 marzo 2012 il disegno di legge di riforma del mercato...

Contributi: la ricongiunzione è sempre a titolo oneroso

Dott. Gianluca Anselmi del 14/05/2012

La ricongiunzione dei contributi è quell’istituto che permette, a chi ha posizioni assicurative in g...