Consulenza o Preventivo Gratuito

No ai rapporti sessuali, la separazione è addebitabile

del 04/12/2012

Contatta | Avv. Anna Maria Ghigna e Avv. Simone Campi
Corso Strada Nuova 128 Pavia 27100 Pavia (PV)
No ai rapporti sessuali, la separazione è addebitabile

In Italia, si stima che all'incirca un terzo delle coppie sposate non consumino alcun rapporto sessuale.

È il cosiddetto "matrimonio bianco" in cui manca del tutto, o quasi, l'intimità sessuale. Nessun problema, almeno dal punto di vista giuridico, se l'assenza di rapporti sessuali sia riconducibile alla volontà della coppia.

Diverso se uno dei due coniugi subisca tale scelta. In quest'ultimo caso, infatti, è possibile ravvisare una vera e propria violazione del dovere sancito dalla legge di "assistenza morale" tra marito e moglie.

Il tema è stato affrontato proprio in questi termini da una recentissima sentenza della Corte di cassazione che, lo scorso 6 novembre 2012 ha ritenuto rilevante il comportamento del coniuge - nel caso di specie, la moglie - che mostrava disinteresse e addirittura repulsione nei confronti del marito.

Tale situazione era iniziata dopo la nascita della figlia e si era protratta per ben sette anni. Ebbene, secondo la Suprema Corte ciò cagionava una gravissima offesa alla dignità e alla personalità del partner, provocando in questi un senso di frustrazione e disagio, spesso causa di irreversibili danni sul piano dell’equilibrio psicofisico.

La Corte ha pertanto addebitato la separazione alla moglie che rifiutava i rapporti sessuali con il marito, condannandola alla rifusione delle spese.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Diritto del padre al congedo

Rag. Maurizio Cason Villa del 22/02/2012

Con una sentenza dello scorso 9 febbraio 2012 viene riconosciuto al padre il diritto di usufruire d...

Maltrattamenti, mai offendere la moglie che non lavora

Avvocato Anna Maria Ghigna del 05/11/2012

Secondo il codice penale chiunque maltratta una persona della propria famiglia, un minore degli...