Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Acciaierie

del 24/08/2017
CHE COS'È?

Acciaierie: definizione

Le acciaierie sono centri di lavorazione nei quali si trasforma in ghisa il minerale di ferro, prima di procedere con la produzione dell'acciaio


COME SI FA

Quali sono le fasi di produzione dell'acciaio?

In seguito alla produzione della ghisa madre all'interno dell'altoforno, questa viene trasformata in acciaio; a questo punto si procede con la produzione dei semilavorati, tra cui billette, blumi e bramme, o dei prodotti finiti laminati, tra cui lamiere, profilati e rotaie. 


CHI

centri siderurgici.


FAQ

1. Che cosa succede in un altoforno?

Sotto forma di pellets o di agglomerati, i minerali sono trasportati all'interno di un forno in cui vengono riscaldati, con l'insufflazione di aria calda a 1200 gradi, in modo tale che possano essere trasformati in ghisa fusa. L'altezza globale di un altoforno, che è realizzato in acciaio e che presenta un rivestimento interno di mattoni refrattari, può andare da un minimo di 8 a un massimo di 40 metri, anche se con i tubi di captazione la struttura nel suo complesso può superare i 100 metri di altezza.

2. Che cosa succede quando la ghisa esce dall'altoforno?

La ghisa, una volta che è uscita dall'altoforno, è contraddistinta da un contenuto di carbonio ancora piuttosto alto: per questo motivo viene inviata allo stato liquido ai convertitori, dove viene decarburata. Nel corso del processo di affinazione che porta dalla ghisa all'acciaio, le temperature possono superare i 1700 gradi: pertanto non c'è bisogno di fornire calore in più, dal momento che il processo si auto-alimenta grazie alle reazioni esotermiche di ossidazione del ferro, del manganese, del carbonio e soprattutto del silicio.

3. Che cosa sono i convertitori?

I convertitori sono recipienti dalla forma simile a quella di un cilindro, con un involucro in metallo che presenta un rivestimento in materiale refrattario. Essi sono adoperati per la trasformazione in acciaio della ghisa; i convertitori LD, in particolare, sono quelli che vengono utilizzati più di frequente allo stato attuale, e sono caratterizzati da un'apertura nella parte superiore grazie alla quale l'ossigeno può essere immesso e legarsi con il carbonio. Tanto la ghisa quanto l'acciaio sono costituite da ferro e carbonio: nel momento in cui la concentrazione di carbonio viene ridotta, si verifica la produzione di acciaio. Se nella ghisa il carbonio può essere presente fino al 6.67%, nell'acciaio non supera il 2.06%.

4. In che cosa consiste la colata dell'acciaio?

Quando l'acciaio è pronto, viene colato in una siviera che è caratterizzata da un foro sul fondo, il quale è aperto da un dispositivo a spina; nel momento in cui la si solleva, essa viene collocata su lingottiere in ghisa per far sì che il metallo possa essere colato. Il colaggio può avvenire sotto vuoto, specialmente quando si tratta di produrre lingotti di grandi dimensioni, così che non si corra il rischio di veder comparire delle occlusioni gassose, ma può essere anche diretto, se la siviera viene portata sulla lingottiera in modo tale che il metallo sia fatto colare senza altri strumenti. Una soluzione alternativa è rappresentata dal colaggio in sorgente, che prevede che l'acciaio venga scaricato all'interno di una colonna che è connessa a canali sotterranei grazie a cui il metallo si ritrova sul fondo della lingottiera. In qualsiasi caso, dopo che l'acciaio è stato colato, le lingottiere sono trasferite nel reparto in cui avviene lo strippaggio, vale a dire l'estrazione dei lingotti che si sono solidificati.
vota  

Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati

INDUSTRIA CHIMICA: VOCI CORRELATE

Cementificazione

di del 25/10/2017

La cementificazione è un fenomeno connesso al consumo di suolo: soprattutto a partire dagli anni '50..

Raffinerie di Acido Fosforico

di del 18/01/2017

Le raffinerie di acido fosforico sono coinvolte nel procedimento di raffinazione degli oli, il cui s..