Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Raffinerie di Acido Fosforico

del 18/01/2017
CHE COS'È?

Raffinerie di Acido Fosforico: definizione

Le raffinerie di acido fosforico sono coinvolte nel procedimento di raffinazione degli oli, il cui scopo è quello di rendere gli stessi commestibili. Nella maggior parte dei casi, infatti, gli oli di semi si contraddistinguono per la presenza di colori e di odori che si possono rivelare poco piacevoli: per questo si ricorre ai sistemi di rettifica, che possono essere diversi a seconda del tipo di olio con cui si ha a che fare e, di conseguenza, a seconda del difetto su cui si deve intervenire. Un processo importante è quello della demucillaginazione, in virtù del quale vengono rimosse le sostanze in sospensione nell’olio in grado di favorire, con il passare del tempo, la comparsa di precipitati come sostanze proteiche, zuccheri, resine, fosfolipidi e mucillagini. Se l’olio di oliva è considerato genuino quando mostra il corpo di fondo, la stessa cosa non si può dire per gli oli di semi: ecco perché a livello industriale si deve evitare la comparsa del precipitato. Le sostanze precipitate possono essere apolari o idrosolubili: nel secondo caso per rimuoverle è sufficiente aggiungere dell’acqua e procedere alla centrifugazione, mentre in presenza di sostanze non idrosolubili è necessario aggiungere acido fosforico a una temperatura compresa tra i 60 e gli 80 gradi, e poi eseguire la centrifugazione.


COME SI FA

Quali sono i possibili utilizzi dell’acido fosforico?

L’acido fosforico, oltre che per la raffinazione degli oli vegetali, può essere impiegato in ambito alimentare come additivo: per esempio in qualità di correttore di acidità nelle bibite gassate come la cola. Si tratta di un additivo disponibile in grandi quantità a prezzi bassi, in quanto è un composto chimico prodotto in massa. Ma anche il settore medico può trarre beneficio dal ricorso all’acido fosforico, il quale viene adoperato in odontoiatria per la pulizia della superficie dei denti, per gli apparecchi odontoiatrici o nei punti in cui è necessario inserire delle otturazioni. Non solo: questo acido viene utilizzato anche per irruvidire i denti, come ingredienti in numerosi dentifrici o per favorire lo schiarimento della dentatura.


CHI

Chi si occupa di raffinazione degli oli.


FAQ

1. Quali sono le proprietà chimiche e fisiche dell’acido fosforico?

L’acido fosforico è particolarmente solubile in acqua, grazie alla polarità elevata della sua molecola. L’acido è triprotico, il che vuol dire che i suoi fosfati sono in grado di coprire un range di pH molto ampio.

2. Che cos’è la superdegommazione?

Nelle raffinerie di acido fosforico si può mettere in pratica la superdegommazione, un processo fisico che è noto anche con il nome di superdegumming. Si tratta di raffinare gli oli in modo parziale con l’esecuzione di cicli di lavaggi a base di acqua e acido citrico; successivamente gli oli vengono centrifugati sulla base di fasi di riscaldamento differenti in funzione del trattamento che deve essere applicato. La superdegommazione viene messa in pratica per gli oli biologici al posto della classica neutralizzazione chimica, e ha lo scopo di rimuovere le gomme, vale a dire i fosfolipidi, che potrebbero causare la comparsa di schiume in grado di alterare le fasi seguenti delle lavorazioni. L’olio superdegommato è un olio ancora semiraffinato, che – pertanto – deve essere sottoposto a trattamenti ulteriori, ed è privo di carboidrati complessi, di clorofille, di saponi, di cere, di altre lecitine oltre ai fosfolipidi e di minerali come il rame, il magnesio, il ferro e il calcio.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
STUDI COMPETENTI IN MATERIA

INDUSTRIA CHIMICA: VOCI CORRELATE

Acciaierie

di del 24/08/2017

Le acciaierie sono centri di lavorazione nei quali si trasforma in ghisa il minerale di ferro, prima..

Cementificazione

di del 25/10/2017

La cementificazione è un fenomeno connesso al consumo di suolo: soprattutto a partire dagli anni '50..