Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Ammenda

del 27/04/2011
CHE COS'È?
Tra le pene principali previste dal nostro ordinamento c'è l'ammenda che consiste in una pena pecuniaria per i reati contravvenzionali. La pena dell'ammenda per un reato contravvenzionale può essere prevista in via alternativa con l'arresto (altra pena principale ma detentiva per i reati contravvenzionali) ovvero l'ammenda può essere applicata congiuntamente con l'arresto ovvero da sola. Come per la multa anche per l'ammenda il giudice può concedere un pagamento rateale se ricorrono i presupposti e condizioni ex articolo 133TER codice penale. La pena dell'ammenda non può essere inferiore a euro 20,00 ne superiore a euro 10.000,00 così come previsto dall'articolo 26 codice penale così come sostituito dall'articolo 101 legge 24-11-1981 n. 689.

Avv. Amerigo Motta
Ordine degli Avvocati di Monza
Studio Legale Motta Avv. Amerigo

COME SI FA
La pena dell’ammenda è una pena pecuniaria e consiste nel versamento di una somma di denaro. Il Giudice nella determinazione dell’ammenda deve tener conto anche delle condizioni economiche del reo, può aumentare sino al triplo o diminuire sino ad un terzo (si veda articolo 133 bis codice penale). Il Giudice in relazione alle condizioni economiche del reo può disporre che il pagamento sia effettuato con rate mensili da tre e a trenta e ciascuna rata non può essere inferiore a 15 euro. Nell'ipotesi di pagamento rateale il condannato può estinguere la pena mediante un unico pagamento. La pena dell’ammenda si estingue nel termine di 5 (cinque) anni.

CHI
Le Società fornite di personalità giuridica (s.r.l. / s.p.a le più note) sono obbligate al pagamento in caso di insolvibilità del condannato (Legale Rappresentante) se la condanna è stata pronunciata in caso di reato commesso nell'interesse della persona giuridica. Se il condannato è soggetto all'altrui autorità, direzione o vigilanza, la persona rivestita da tali obblighi è obbligata in caso di insolvibilità del condannato al pagamento dell’ammenda inflitta al colpevole, ovviamente se si tratta di violazioni di disposizioni che la persona era tenuta a far osservare.

FAQ
A quanto ammonta l’ammenda?
L’ammenda va da un minimo di euro 20,00 ad un massimo di euro 10.000,00.
E’ possibile rateizzare il pagamento dell’ ammenda?
Si da tre a trenta rate se il condannato dimostra le proprie condizioni economiche il Giudice può concedere una rateizzazione.
Per quali reati è prevista la pena dell’ammenda?
Per le contravvenzioni previste dagli articoli 299 e 388 ter codice penale e poi da altri articoli previsti in particolare dall'articolo 650 codice penale in avanti.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e la Privacy
Voglio ricevere le newsletter di Professionisti.it
Voglio ricevere informazioni dai partner di Professionisti.it
VOCI CORRELATE
Ergastolo

di Avv. Carlo Melzi d'Eril del 21/03/2011

L'ergastolo è una pena detentiva, ossia restrittiva della libertà personale, prevista dall'articolo ..

Multa

di Avv. Amerigo Motta del 05/02/2014

La multa è una conseguenza giuridica del reato e consiste in una pena che nel nostro ordinamento è c..

Reclusione

di Avv. Amerigo Motta del 23/04/2012

Il nostro ordinamento prevede tra le pene principali la reclusione che consiste in una pena detentiv..