Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Istigazione a delinquere

del 22/08/2016
CHE COS'È?

Istigazione a delinquere: definizione

L'istigazione a delinquere è un reato previsto dal Codice Penale all'articolo 414, che stabilisce che debba essere punito chiunque istighi pubblicamente a commettere un altro reato (o più reati). Il solo fatto dell'istigazione, quindi, viene sanzionato, fermo restando che - secondo l'articolo 115 del Codice Penale - l'istigato non è punibile se l'istigazione stessa non viene accolta e, quindi, il reato non viene commesso. In termini più semplici, A può istigare pubblicamente B a rubare e viene punito per l'istigazione a delinquere sia che B rubi sia che B non rubi. Una caratteristica importante per la rilevanza penale è proprio la pubblicità del comportamento della persona che istiga. Per quel che riguarda le pene, nel caso in cui si sia in presenza di un'istigazione a commettere delitti è prevista la reclusione per un periodo minimo di un anno e per un periodo massimo di cinque anni; nel caso in cui si sia in presenza di un'istigazione a commettere contravvenzioni, invece, è prevista la reclusione per un periodo massimo di un anno o, in alternativa, una multa fino a 206 euro.


COME SI FA

Qual è la ratio legis?

Lo scopo della norma è quello di tutelare l'ordine pubblico: in effetti, il regolare andamento e il buon assetto della vita sociale potrebbero essere minacciati da condotte di apologia e istigazione a delinquere. 


CHI

Un avvocato penalista.


FAQ

1. L'esposizione di striscioni che invitano alla violenza nel corso di una partita di calcio può essere considerata come istigazione a delinquere?

La risposta è affermativa, come si può dedurre dalla sentenza numero 25833 della Cassazione del 2012, relativa alla vicenda riguardante l'esposizione, nel corso di un incontro calcistico, di uno striscione che riportava la scritta "Sotto l'ombra del cappello non ti fa capire se tira fuori il suo coltello o ti chiede come stai" accompagnata dalla sigla B.I.S.L., acronimo di "Basta infami solo lame". Ebbene, in questo caso gli ermellini hanno ritenuto che il reato di istigazione a delinquere potesse sussistere, in quanto si è trattato dell'esaltazione di un fatto di reato con lo scopo di invitare altre persone a commettere lo stesso delitto. 

2. Che cos'è l'apologia di reato?

L'apologia di reato consiste nel difendere in pubblico o nell'esaltare - apologizzare, per l'appunto - un'azione che la legge riconosce come reato. Il comma 3 dell'articolo 414 stabilisce il divieto di apologia di delitto: ecco, quindi, che vengono sanzionati dall'ordinamento nostrano unicamente le apologie di reati gravi, ma non le apologie di contravvenzioni. In questo l'apologia di reato si differenzia dall'istigazione a delinquere, che - come si è visto - ha a che fare anche con le contravvenzioni. La Corte di Cassazione in passato - attraverso la sentenza numero 40552 del 2009 - ha avuto modo di precisare che l'apologia di reato non consiste solo in una mera manifestazione di pensiero che ha il fine di criticare la giurisprudenza o la legislazione o di invitare all'abolizione della norma che sanziona il reato, ma si identifica nella pubblica rievocazione di un fatto criminoso che ha l'obiettivo di invitare a non rispettare e a violare le norme penali. Insomma, si può parlare di apologia di reato - e dunque la si può sanzionare - solo se l'azione è concretamente e realmente in grado di causare l'esecuzione immediata di un delitto o, comunque, di aumentare la probabilità che in un futuro più o meno lontano il delitto possa essere compiuto.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

REATI CONTRO L'ORDINE PUBBLICO: VOCI CORRELATE

Assistenza agli associati

di del 21/09/2015

L'assistenza agli associati è un reato contemplato dall'art. 418 del codice penale, che recita: "Chi..

Associazione a delinquere

di del 15/07/2016

Il reato di associazione a delinquere è previsto dall'articolo 416 del Codice Penale, che specifica ..