Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Progettazione architettonica di catene di negozi

del 25/11/2011
CHE COS'È?

Progettazione architettonica di catene di negozi: definizione

Catena di negozi è un modo di definire molteplici punti vendita caratterizzati dallo stesso marchio ed immagine architettonica, oltre che commerciale.
La progettazione della catena di negozi è sostanzialmente lo studio d'immagine che precede la progettazione architettonica del “negozio pilota”; è la fase di ideazione dell'immagine architettonica atta a condurre all'apertura del primo punto vendita.
Le nuove aperture potranno poi essere a gestione diretta o in franchising, nel rispetto e ripetizione dell'immagine pilota.

Geom. Alice Cominazzini
Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Milano
Arcom3 Architettura e Multimedia Srl

COME SI FA
Lo studio architettonico dovrà rispecchiare una precisa ed approfondita ricerca di mercato, un'attenta analisi della concorrenza, del target e delle possibili location.
Lo studio dell'immagine architettonica è la fase fondamentale per la realizzazione del primo punto vendita e successivamente della catena di negozi, qualsiasi siano i prodotti o i servizi offerti.
Non deve essere trascurato lo studio della comunicazione grafica (a partire dal nome e dal marchio aziendale) quale aspetto che completa sia emozionalmente sia funzionalmente l'immagine dell'intera catena commerciale.
Lo studio d'immagine deve essere il risultato di un progetto coordinato e multidisciplinare affinché la nuova catena commerciale risulti identificabile.
Una volta individuato il locale per la realizzazione del punto vendita, tutti gli elementi approvati con lo studio d'immagine vengono fedelmente applicati ed ulteriormente analizzati nel contesto specifico rappresentato dal caso reale, con le proprie particolarità tecniche (forma, dimensioni, altezze, posizione ingressi, eccetera) ed impiantistiche.
Si procederà quindi con la fase di progettazione architettonica di massima, utile soprattutto nel definire e distribuire le diverse attività e percorsi funzionali, oltre a poter avviare le pratiche ai fini del rilascio delle relative autorizzazioni.
Con la fase di progettazione esecutiva il professionista incaricato dovrà produrre una serie di elaborati e documenti tecnici, per la fase di realizzazione del negozio, oltre a rappresentare mediante rendering fotorealistici o prospettive a colori eseguite a mano, particolari viste del locale per meglio illustrare lo studio d'immagine della catena commerciale, applicato al negozio.

CHI
E' preferibile rivolgersi a professionisti tecnici, quali architetti e interior design, competenti nell'elaborazione di studi d'immagine e, in particolare, specializzati nella progettazione architettonica di locali commerciali.
L'incarico di redazione e protocollo di pratiche comunali deve essere comunque affidato ad architetti, iIngegneri o geometri abilitati.

vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA DI NEGOZI: VOCI CORRELATE

Progettazione architettonica di showroom

di Geom. Alice Cominazzini del 25/11/2011

Showroom è una grande superficie commerciale, a carattere permanente o temporaneo, per l'esposizione..

Progettazione negozio

di Arch. Carlo Cominazzini del 22/09/2011

La progettazione di un negozio è l'operazione preliminare atta a condurre all'apertura di un'attivit..