Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Difesa del contribuente

del 11/05/2011
CHE COS'È?

Difesa del contribuente: definizione

Il diritto di difesa in materia tributaria è il diritto di agire in giudizio per la tutela di un proprio diritto che il contribuente ritiene essere pregiudicato da un atto illegittimo o infondato. Il diritto di difesa in ambito tributario rientra nel principio sancito dall'articolo 24 della Costituzione che definisce il diritto di difesa un diritto inviolabile e al fine di garantirne l'esercizio è previsto anche il patrocinio gratuito per i contribuenti meno abbienti. 
Il decreto legislativo 546/92 disciplina il processo tributario e prevede l'obbligo generalizzato di farsi assistere da un difensore ad esclusione di alcuni casi specifici quali le controversie minori, la professionalità del contribuente. 
In caso di contestazione di reati tributari, l'azione di difesa deve avvenire anche di fronte all'autorità giudiziaria ordinaria, unica competente in sede penale. 
Esiste inoltre una forma più generale di diritto di tutela esercitabile dal contribuente o da qualsiasi altro soggetto interessato che lamenti disfunzioni, irregolarità, scorrettezze, prassi amministrative anomale o irragionevoli o qualunque altro comportamento suscettibile di incrinare il rapporto di fiducia tra cittadini e amministrazione finanziaria presso il Garante del contribuente, organo istituito dall'articolo 13 della legge 212/2000 per il rispetto dello statuto del contribuente.
E' altresì opportuno segnalare anche l'istituto dell'autotutela tributaria ovvero della possibilità di richiedere all'ufficio che ha emanato l'atto inficiato da grave errore in fatto e/o in diritto, di esercitare discrezionalmente e autonomamente la propria capacità di revoca, annullamento e sospensione, quale strumento di difesa pre-contenziosa a disposizione del contribuente.

Dott.ssa Grazia Ticozzelli
Ordine dei Dottori Commercialisti e Esperti Contabili di Milano
Studio Grazia Ticozzelli & Partners - Dottori Commercialisti

COME SI FA
Il processo tributario, regolato dalle norme del decreto legislativo 546/92 e dalle norme del Codice di procedura civile, prevede di esercitare l'azione di difesa davanti agli organi di giurisdizione tributaria: 
  • 1° grado davanti alle Commisioni Tributarie Provinciali 
  • 2° grado (appello avverso le decisioni delle Commissioni Tributarie Provinciali) davanti alle Commissioni Tributarie Regionali 
  • 3° grado davanti alla Corte di Cassazione.
L'avvio del processo tributario avviene mediante proposizione di ricorso avverso l'atto, rientrante della giurisdizione tributaria, ritenuto illegittimo o infondato.
Per quanto riguarda le segnalazioni al Garante del contribuente devono avvenire pervenire alla segreteria del Garante in forma scritta.

CHI
Per le controversie minori, il cui valore sia inferiore a euro 2.582,28 il contribuente può presentare ricorso e stare in giudizio personalmente. 
Anche i contribuenti che hanno competenze professionali idonee a prestare assistenza tecnica (es avvocato o il dottore commercialista) possono stare in giudizio personalmente nei giudizi che li vedono coinvolti in prima persona. 
I difensori tecnici a cui occorre invece rivolgersi in tutti gli altri casi, obbligatoriamente, sono professionisti che possono assistere a seconda della categoria di appartenenza con competenza generale (quindi su tutte le materie rientranti nella giurisdizione tributaria) oppure competenza limitata a specifiche materie rientranti nella attività professionale. L'elenco delle categorie professionali abilitate al patrocinio sono definite dall'articolo 12 decreto legislativo 546/1992 e al solo fine indicativo si riassumono le principali, rimandando per l'elencazione esaustiva al testo di legge.
I difensori che rientrano nella prima categoria sono i dottori commercialisti e esperti contabili, gli avvocati, consulenti del lavoro, ex dirigenti e impiegati di concetto dell'amministrazione finanziaria e ufficiali della guardia di finanza che siano iscritti in appositi elenchi tenuti dalle Direzioni Regionali delle Entrate, funzionari delle associazioni di categoria. 
I difensori con competenza limitata sono invece ingegneri, geometri, periti edili, agrotecnici, dottori agronomi, periti agrari, iscritti nei relativi albi, limitatamente alle controversie in per le materie concernenti l'estensione, il classamento dei terreni e la ripartizione dell'estimo fra i compossessori a titolo di promiscuità di una stessa particella, la consistenza, il classamento delle singole unità immobiliari urbane e l'attribuzione della rendita catastale; gli spedizionieri doganali limitatamente ai tributi amministrati dall'Agenzia delle Dogane; i dipendenti di imprese e loro controllate, in possesso di diploma di laurea in giurisprudenza, economia e commercio o equipollenti, ovvero diploma di ragioneria e relativa abilitazione, limitatamente alle controversie di cui sono parte le imprese da cui dipendono o loro controllate; dipendenti di associazioni di categoria rappresentate nel CNEL iscritti in appositi elenchi tenuti dalle Direzioni Regionali delle Entrate. 
Il gratuito patrocinio è previsto per i contribuenti che versano in condizioni economiche tali da non consentire il sostenimento delle spese di difesa e per le controversie in cui sia ravvisabile il fumus boni juris ovvero che la ragione vantata dal contribuente possa presumibilmente conseguire l'esito favorevole. in tali casi l'assistenza è prestata dalla Commissione del patrocinio istituita presso ogni commissione tributaria.
Per quanto riguarda la richiesta di tutela da parte del Garante del contribuente può essere presentata direttamente dal contribuente.

vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

DIFESA DEL CONTRIBUENTE: VOCI CORRELATE

Diritto del contribuente

di del 08/07/2016

I diritti del contribuente sono sanciti dalla legge n. 212 del 27/7/2000 che introduce uno strumento..

Difendersi dal Fisco dalle pretese fiscali

di del 11/01/2012

Quando il contribuente ritiene di essere destinatario di un atto illegittimo o contenete una pretesa..