Consulenza o Preventivo Gratuito
Domande & risposte

Sono un architetto. Non avendo convenienza a sostenere i costi di gestione della attività fino al 2013/14, chiedo cortesemente cosa comporta la chiusura della partita Iva, con relativa cancellazione dall'Ordine, nonché dall'Inarcassa. Grazie

vota  


Relativamente alla cessazione della partita Iva non esistono particolari adempimenti se non la auto fatturazione di eventuali beni strumentali acquistati e detratti nel periodo di possesso della partita Iva se ancora esistenti, la comunicazione della cessazione dovrà essere effettuata direttamente all’Agenzia delle Entrate oppure telematicamente avvalendosi di un professionista e può essere presentate entro 30 giorni dalla data identificata come momento di chiusura. Nel caso in cui Lei dovesse cessare oggi dovrà ricordarsi che anche solo per un mese o più dovrà rispettare gli adempimenti fiscali anche per la parte di anno 2012. In relazione alla cessazione della partita iva dovrà richiedere la cancellazione all’Inarcassa, per quanto riguarda i contributi versati non riuscendo a cogliere dalla sua domanda se e per quanti anni Lei abbia versato la contribuzione non riesco ad essere d’aiuto. In relazione alla eventuale cancellazione dall’Ordine (cosa a mio avviso non obbligatoria) ed al mantenimento del suo numero di matricola è corretto si rivolga direttamente all’ordine di appartenenza, ma credo che la richiesta di cancellazione escluda qualsiasi mantenimento di numeri di matricola.


sidebar domande e risposte