Consulenza o Preventivo Gratuito

Pensioni: ritardi per APE social e quota 41

del 03/05/2017
di: Redazione
Pensioni: ritardi per APE social e quota 41

Il ritardo dei decreti attuativi che di norma escono a 60 giorni dalla riforma di bilancio ha fatto slittate l’applicazione delle misure previste per APE social e quota 41 che sarebbero dovute partire il 1° maggio 2017. I lavoratori non subiranno penalizzazioni per effetto dei ritardi del decreto e hanno diritto all’uscita anticipata gratuita.

Iter per presentare le domande per APE social e quota 41. È necessario chiedere all’INPS la certificazione che attesta che il richiedente rientri o meno nell’APE o in quota 41. Dopo la conferma di avere diritto all’APE o alla quota 41 è possibile presentare domanda di pensionamento. Nel caso dell’APE, insieme alla domanda di anticipo va presentata anche quella di pensione vera e propria, cioè quella che si sarebbe dovuta presentare a 66 anni e 7 mesi.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Per metà dei parasubordinati l'assegno è un miraggio

del 29/01/2013

La pensione? Un miraggio per metà dei parasubordinati iscritti alla gestione separata. Lavorano un a...

La bomba dei contributi silenti pronta a esplodere

del 29/01/2013

È sul punto di esplodere la polveriera dei contributi «silenti», versamenti insufficienti per riceve...

Quindicenni, ok alla pensione con i requisiti previsti

del 31/01/2013

Graziate le pensioni quindicenni. Ieri, infatti, il ministero del lavoro ha dato il proprio via libe...