Consulenza o Preventivo Gratuito

Le start-up snelliscono la burocrazia per gli immigrati

del 20/05/2016
di: Redazione
Le start-up snelliscono la burocrazia per gli immigrati

Semplificazione delle procedure per richiedere il visto per i cittadini extracomunitari che soggiornino in Italia e che svolgano lavoro autonomo presso una start-up. È quanto deciso in una nota, emessa dal Mise lo scorso 6 maggio, in cui si chiariscono i benefici di cui possono godere i lavoratori non Ue che aderiscono a un’impresa ad alto contenuto innovativo.

 

I lavoratori extra-comunitari con un permesso in scadenza, infatti, potranno prorogare la propria permanenza senza l’obbligo di uscire dal territorio italiano e godendo delle modalità semplificate previste per la concessione dei visti start-up. La decisione è stata presa nell’ambito del programma “Italia Start-up Visa” per favorire la permanenza delle eccellenze straniere nel nostro paese. Nei primi quattro mesi del 2016 questo programma ha consentito un aumento del 62,5% delle domande di lavoratori stranieri (39 richieste complessive). Al primo posto vi sono i russi (26), seguiti da statunitensi, pakistani, ucraini. L’età media dei richiedenti è di 35,1 anni, con un elevato livello di istruzione. La percentuale di uomini è del 70%, mentre le donne sono solo il 30%.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Facilitata l'erogazione di aiuti alle aziende agricole

del 24/01/2013

Esenzione dal greening dei pagamenti diretti delle aziende di dimensioni inferiori a dieci ettari e...

Polizze agricole assicurative a largo raggio

del 25/01/2013

Via libera al piano assicurativo agricolo 2013. Ad approvarlo, ieri, la Conferenza stato-regioni, ch...

Imprese verdi, ecco pronti fondi per 460 milioni

del 26/01/2013

Diventa operativo un nuovo canale di finanziamento a tasso agevolato a sostegno delle imprese che op...