Consulenza o Preventivo Gratuito

Start up, la firma digitale elimina l’obbligo del notaio

del 10/03/2016
di: Redazione
Start up, la firma digitale elimina l’obbligo del notaio

Un decreto del Mise sancisce che, per le start-up innovative, sarà sufficiente la firma digitale, analogamente a quanto avviene per i contratti di rete. Le start up srl (non semplificata o a un euro) potranno costituirsi o modificare il proprio statuto senza dover ricorrere a un notaio, ma attraverso atti redatti direttamente dai soci o dal registro delle imprese. L’atto costitutivo e le seguenti modificazioni saranno realizzati attraverso un modello standard elaborato dal Mise.

 

Per quanto riguarda l’iscrizione delle start up innovative nella sezione speciale del registro delle imprese, sarà necessario prima iscriversi provvisoriamente alla sezione ordinaria, presentando entro 20 giorni dall’ultima sottoscrizione la documentazione necessaria. Inoltre, sia le start up innovative, sia gli incubatori certificati dovranno registrarsi nell’apposita sezione speciale creata ad hoc presso le camere di commercio, trasmettendo una dichiarazione di autocertificazione di possesso dei requisiti. Queste società non devono pagare il diritto annuale camerale, né le imposte di segreteria e di bollo dovute dalle altre aziende.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Facilitata l'erogazione di aiuti alle aziende agricole

del 24/01/2013

Esenzione dal greening dei pagamenti diretti delle aziende di dimensioni inferiori a dieci ettari e...

Polizze agricole assicurative a largo raggio

del 25/01/2013

Via libera al piano assicurativo agricolo 2013. Ad approvarlo, ieri, la Conferenza stato-regioni, ch...

Imprese verdi, ecco pronti fondi per 460 milioni

del 26/01/2013

Diventa operativo un nuovo canale di finanziamento a tasso agevolato a sostegno delle imprese che op...