Consulenza o Preventivo Gratuito

Credito d’imposta per gli alberghi esaurito in 53 secondi

del 25/01/2016
di: Redazione
Credito d’imposta per gli alberghi esaurito in 53 secondi

Avevamo parlato nelle scorse settimane del credito d’imposta stanziato per le strutture alberghiere. Il tax credit, previsto dall’articolo 10 del dl 83/2014, ha esaurito la propria dotazione per il 2015 in soli 53 secondi. I 20 milioni messi a bilancio sono stati letteralmente polverizzati in meno di un minuto.

 

Il click day era fissato alle ore 10 del 19 ottobre scorso e sarebbe dovuto andare avanti fino alle 16 del 22 ottobre. Ma solo per i mobili, la cui quota sarebbe dovuta essere pari al 10% massimo dell’intero stanziamento (cioè 2 milioni), sono arrivate richieste per 27 milioni e 118mila euro. In totale, le domande arrivate sul sito sono state pari a 77 milioni di euro, oltre 3,5 volte lo stanziamento complessivo. Ricordiamo che il tax credit per la riqualificazione alberghiera è concesso per tutte quelle spese sostenute tra il 1° gennaio 2014 e il 31 dicembre 2016, realizzato da strutture esistenti al 1° gennaio 2012 e con un massimale di 200.000 euro. Il tetto del credito d’imposta sarà notevolmente innalzato per gli anni tra il 2016 e il 2019, passando dagli attuali 20 milioni a 50 milioni all’anno. L’ottenimento del credito d’imposta è vincolato, oltre che alla richiesta presso i Beni Culturali, alla precisa indicazione nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta per cui si è ottenuto lo sgravio.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Credito d'imposta per chi amplia l’hotel

del 29/12/2015

Buone notizie per gli albergatori. Un emendamento alla Legge di Stabilità prevede che per gli amplia...