Consulenza o Preventivo Gratuito

Spending review sulle stazioni appaltanti

del 13/01/2016
di: Redazione
Spending review sulle stazioni appaltanti

Anche nella Legge di Stabilità 2016, così come nelle precedenti, è prevista una componente di spending review. L’esecutivo ha scelto di puntare soprattutto sulla riduzione delle stazioni appaltanti e sulla valorizzazione dei soggetti aggregatori.

 

Questo perché il governo ha intenzione di rendere più vantaggiose le convenzioni, ad esempio per categorie merceologiche che già oggi soggiacciono all’obbligo di rivolgersi alla Consip. Le amministrazioni che non vogliano rivolgersi alla Consip dovranno comunque avere altre centrali di committenza e le spese previste dovranno essere inferiori di almeno il 10% rispetto al miglior preventivo presentato dalla Consip. Alcune categorie merceologiche potranno avere una riduzione del 3%, invece del 10: è il caso dei carburanti, a rete ed extrarete, dell’energia elettrica, del gas e dei combustibili per il riscaldamento.

 

L’obbligo di ricorso a soggetti aggregatori sarà esteso a tutte le stazioni appaltanti. Un punto significativo è quello che la Consip metterà a disposizione delle amministrazioni strumenti di acquisto anche per i lavori di manutenzione. Per acquisti autonomi, gli enti dovranno ricevere una specifica autorizzazione motivata. Saranno inoltre oggetto di programmazione beni e servizi superiori al milione di euro. Infine, la Legge di Stabilità prevede un risparmio, durante il triennio 2016-2018, di almeno il 50% della spesa annuale media per il settore informatico durante la gestione corrente.

vota  
STUDI COMPETENTI IN MATERIA
SULLO STESSO ARGOMENTO
L'imprenditore agricolo non può vendere mobili

del 24/01/2013

Non è consentita agli imprenditori agricoli la vendita di mobili in legno, né oggetti di carta, vetr...

Concorrenza: nuovo rating di legalità per le imprese

del 26/01/2013

Dal 21 gennaio 2013 è entrato in vigore il nuovo regolamento concernente l'organizzazione e il funzi...

P.a., l'e-market non va, si notano ancora problemi

del 12/06/2013

L'introduzione dell'obbligo di effettuare gli acquisti sul mercato elettronico ha certamente portato...