Consulenza o Preventivo Gratuito

Guida alterata, la revoca parte dalla sentenza

del 23/06/2015
di: la redazione
Guida alterata, la revoca parte dalla sentenza
Il Ministro dei Trasporti con la circolare 14549 del 18 giugno scorso ha spiegato che nelle ipotesi più gravi di guida alterata (autotrasportatori professionali sotto l'effetto di alcol o sostanze stupefacenti o chiunque provochi un incidente sotto l'effetto di alcol o droga), oltre al ritiro immediato della patente si rischi di rimanere a piedi più di tre anni perchè il termine da cui far decorrere tre anni per conseguire una nuova patente ex art 219 comma 3-ter è rappresentato dalla data di passaggio in giudicato della sentenza. Far decorrere il termine dal momento della commissione del fatto "porterebbe alla conclusione che il periodo di interdizione triennale inizia a decorrere già da prima della sentenza del giudice penale che dispone la revoca; il che risulta illogico e irrazionale e non coerente con il sistema delle sanzioni amministrative accessorie". Non può confondersi il provvedimento di sospensione della patente ex artt. 186 e seguenti del codice stradale con la revoca della patente di guida. Conseguentemente non può essere ricompreso nel periodo dei tre anni di sospensione della patente anche il periodo di sospensione cautelare della patente. Il controllo della polizia stradale, ha già ricordato in una precedente nota 1504 del 7 luglio 2014 il Ministero, segna solo l'avvio della fase procedimentale, il cui esito sarà determinato dalla pronuncia del giudice penale e dal successivo passaggio in giudicato della sentenza. Il trasgressore dunque resterà a piedi per molto più tempo perchè l'eventuale sospensione della patente di guida già scontata dall'interessato, avendo finalità diverse, non può interferire con la revoca che è una sanzione amministrativa accessoria.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Tir, serve il doppio esame per gli autisti indisciplinati

del 26/01/2013

L'autotrasportatore che subisce la decurtazione totale del punteggio disponibile sulla carta di qual...

Il consumo in gruppo? Non è reato punibile penalmente

del 01/02/2013

Il consumo di gruppo di sostanze stupefacenti non può essere punito penalmente sia nell'ipotesi di m...

Ma lo spinello col fidanzato è detenzione e si paga

del 01/02/2013

È reato acquistare uno spinello per fumarlo insieme al fidanzato. Ciò perché, anche in questi casi,...