Consulenza o Preventivo Gratuito

Telecamere intelligenti per i capannoni isolati

del 29/06/2013
di: Antonio Ciccia
Telecamere intelligenti per i capannoni isolati
Se l'impianto o il capannone è isolato, si possono installare telecamere intelligenti. Il garante della privacy, con il provvedimento n. 218/2013, ha accolto le richieste di un gruppo industriale di installare un sistema di videosorveglianza dotato di riconoscimento dei movimenti, per proteggere cinque complessi fotovoltaici posizionati in zona isolate. I gestori degli impianti hanno chiesto di poter utilizzare telecamere dotate di «motion control» in grado di rilevare automaticamente eventuali movimenti all'interno dell'area ripresa e di allertare immediatamente il personale di controllo. Nei casi di videosorveglianza con motion detection è prescritta la richiesta di verifica preliminare al garante, che nel caso concreto ha dato il via libera con l'obbligo, però, di adottare alcune tutele per la privacy. Le telecamere devono, in casi come questo, essere segnalate e devono inquadrare solo le aree interne dell'impianto e l'area immediatamente attigua la recinzione. L'accesso via internet alle immagini conservate nei computer degli impianti potrà avvenire solo tramite connessioni protette (con rete VPN) e trasmissioni criptate. Va rispettato anche lo Statuto dei lavoratori e, in particolare, il divieto di controllo a distanza: prima di avviare l'attività di videosorveglianza, ci vuole l'accordo sindacale o in mancanza si deve chiedere il nulla osta alla Direzione provinciale del lavoro.

Con un secondo provvedimento (162/2013) il garante ha stabilito che le agenzie per il lavoro, in occasione di colloqui conoscitivi, non possono acquisire e conservare copia dei documenti di identità, utilizzati per identificare le persone, a meno che non sia previsto da specifiche norme. L'agenzia può procedere alla corretta identificazione degli aspiranti lavoratori chiedendo l'esibizione di un documento di identità ed eventualmente annotandone gli estremi. Mentre deve, invece, ritenersi eccedente acquisire copia del documento stesso.

Le copie dei documenti di identità contengono dati personali, come le fotografie dell'interessato, le caratteristiche fisiche e lo stato civile, non pertinenti alle finalità per le quali venivano raccolti (presentazione del curriculum e colloquio conoscitivo). Tra l'altro occorre evitare che ci siano rischi di furto di identità. Vietato, dunque, alla società di conservare le copie dei documenti di identità dei candidati.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Privacy: lo stato di salute non può andare online

del 24/01/2013

Vietato mettere online informazioni sullo stato di salute, patologie o handicap di una persona. Il d...

Da Skype si può uscire ma si lascia comunque traccia

del 07/02/2013

Via d'uscita (quasi) da Skype. Ma non ancora definitiva. Il profilo (account) potrà essere bloccato,...

Password decrittabile, paga danni il dipendente

del 22/02/2013

Il dipendente dell'amministrazione finanziaria deve usare la massima cautela nell'utilizzo delle pro...