Consulenza o Preventivo Gratuito

Ripristino del Sistri

del 10/10/2011

Ripristino del Sistri

Con il consenso generale di tutte le forze politiche è stato approvato un emendamento al decreto legge 138 del 13 agosto che ripristina il Sistema di Tracciabilità dei Rifiuti SISTRI.
L’operatività del Sistri è fissata al 9 febbraio 2012 e subordinata ad una verifica tecnica delle componenti software e hardware, in collaborazione con le associazioni di categoria maggiormente rappresentative e ai test di funzionamento e click day, con l'obiettivo della più ampia partecipazione degli utenti.
Le imprese interessate avranno così cinque mesi di tempo per cercare di affrontare le complicazioni procedurali.
Allo stesso tempo il Ministero dell'Ambiente sarà chiamato a confrontarsi con rappresentanze di imprese e gestori, per il superamento delle difficoltà finora emerse e individuare eventuali rimedi.
Sarà un decreto del Ministero dell'Ambiente con quello della Semplificazione a definire un regime di esenzioni parziali o totali dal Sistri solo per i rifiuti non pericolosi.
L'emendamento fissa anche delle scadenze per il provvedimento, entro le quali vanno individuati gli adempimenti per le imprese, soprattutto di medie o piccole dimensioni, e sposta l’operatività, per alcune categorie, a giugno 2011.
Inoltre, entro novanta giorni dall'entrata in vigore della legge, dovrà essere emanato un decreto ministeriale che individui specifiche tipologie di rifiuti, alle quali, in considerazione della quantità e dell'assenza di specifiche caratteristiche di criticità ambientale, sono applicate, ai fini del sistema di controllo di tracciabilità dei rifiuti, le procedure previste per i rifiuti speciali non pericolosi.
"L'approvazione all'unanimità da parte della commissione Bilancio del Senato dell'emendamento che ripristina il sistema di tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi è un segnale importante per la difesa dell'ambiente e la tutela della legalità nel nostro paese" dice il Ministro Prestigiacomo, ringraziando i componenti della Commissione e tutte le forze politiche per la sensibilità, l'attenzione e il senso di responsabilità dimostrato.
Per ultimo, ma non in termini d’importanza, restano da allineare i software proprietari con il Sistri, in modo tale da garantire l’interoperabilità dei sistemi.

Giuseppe Toscano
Enteco S.r.l.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati