Consulenza o Preventivo Gratuito

SPID: al via l'identità digitale unica

del 25/03/2016

SPID: al via l'identità digitale unica

Dallo scorso 15 marzo è entrato in vigore il sistema SPID, il sistema pubblico di identità digitale. Vediamo di cosa si tratta, come aderire e quali possono essere i vantaggi per i cittadini.

Cos'è SPID?

SPID è un sistema di autenticazione che consente ai cittadini e alle imprese di accedere ai servizi della pubblica amministrazione utilizzando una sola password. In questo modo non è più necessario registrarsi più volte per accedere ai servizi informatici dei diversi enti, ma è sufficiente inserire username e password ricevuti alla registrazione. 

L'obiettivo della nuova identità digitale è quello di consentire una acceso più rapido ai servizi, con la garanzia della massima sicurezza per i dati dei cittadini. La nuova identità digitale è valida a prescindere dal dispositivo utilizzato per l'accesso e potrà esser quindi utilizzata anche sui dispositivi mobili come tablet e smartphone

Per ottenere la propria identità digitale è necessario rivolgersi a uno dei fornitori di servi accreditati. Al momento essi sono tre: InfocertPoste Italiane e il gestore telefonico Tim. Tutti i gestori sono in grado di fornire un profilo digitale dei tre previsti; a seconda del grado di sicurezza per l'accesso ai diversi servizi infatti è possibile richiedere un profilo più o meno complesso. la diversità tra i tre diversi profili consiste soprattutto nella modalità di autenticazione al sistema, che può avvenire con una password, con un generatore di codici univoci o con una smartcard.

Come ottenere un profilo digitale SPID?

Il cittadino o l'impresa interessati ad ottenere un'identità digitale possono rivolgersi a uno dei tre gestori (a propria discrezione), il quale richiederà di seguire una procedura per il riconoscimento del soggetto. Questa procedura varia a seconda del gestore scelto e può essere ad esempio la presentazione di un documento di identità, di un documento di identità elettronico o la firma di un modulo anche attraverso una forma digitale.

Sia per le persone fisiche che per le aziende è necessaria la presentazione di un documento, di un recapito telefonico, di un indirizzo e-mail valido e di un indirizzo fisico di residenza (o di sede dell'attività).

Quali sono i soggetti che aderiscono?

L'obiettivo di SPID è fare in modo che tutta la pubblica amministrazione sia accessibile tramite identità digitale. Tuttavia l'attivazione dei servizi avverrà progressivamente. Al 15 marzo, data di inizio del progetto, sono effettivamente abilitati all'utilizzo con l'identità digitale i servizi di InailInps e delle regioni Emilia Romagna e Toscana. Altri enti, inclusi i comuni, entreranno nel sistema a breve. 

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
iPad come strumento di lavoro

del 14/07/2010

Array Networks Inc, società leader per l’utilizzo sicuro delle applicazioni in azienda, ha lanciato...

La firma elettronica per le operazioni notarili

del 20/07/2010

Attraverso la firma elettronica si potranno firmare gli atti delle operazioni notarili per quanto ri...

Gli eBook vincono sul libro con Amazon

del 21/07/2010

La famosa libreria online Amazon questo mese ha venduto più eBook che libri tradizionali detenendo...