Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Progettazione architettonica di hotel

del 19/10/2011
CHE COS'È?

Progettazione architettonica di hotel: definizione

La progettazione architettonica di un hotel è la fase di ideazione di una struttura edile destinata all'ospitalità di utenti a pagamento.
Un hotel è una macchina tecnologica molto complessa che deve garantire ai propri ospiti ambiente, comfort, sicurezza e un'ampia offerta di servizi. 
Nella continua evoluzione del settore alberghiero, oggigiorno l'hotel non funge più solamente da luogo di sosta temporanea o di passaggio ma rappresenta anche un luogo di lavoro, di incontro e di tempo libero.
Il cliente tipo dell'hotel non cerca più ambienti e atmosfere di tipo casalingo, ma desidera avere sensazioni uniche e diverse che altrimenti mai avrebbe potuto provare nella propria dimensione domestica.

Arch. Carlo Cominazzini
Ordine degli Architetti della provincia di Milano
Arcom3 Architettura e Multimedia Srl

COME SI FA
Un hotel è sostanzialmente un'azienda di ospitalità con alla base l'obiettivo dell'utile d'impresa. 
Per questo motivo il progettista deve considerare la redditività di ogni elemento che concorre a formare “la macchina”: le “camere” che devono essere confortevoli robuste e piacevoli ma soprattutto possedere il giusto rapporto qualità -prezzo; le parti comuni e i servizi accessori devono saper trasmettere forti emozioni sensoriali ma al contempo rimanere nel giusto limite di spesa; i consumi energetici devono avere la massima efficienza per mezzo delle nuove tecnologie di risparmio e produzione energetica. 
La progettazione architettonica di un hotel si svolge sostanzialmente in tre fasi principali distinte:

  1. una prima fase detta "progetto di fattibilità" nel corso del quale il progettista, una volta individuata l'area dell'intervento sulla base delle infrastrutture esistenti nella zona, sulla facilità di accesso tramite reti stradali e ferroviarie, sulle potenzialità di sviluppo del territorio circostante, elabora un'ipotesi planivolumetrica ed economica sommaria dell'intervento;
  2. una seconda fase di progettazione di massima dove il progettista, verificati tutti i parametri dei regolamenti tecnici, edili, urbanistici e sanitari locali, con una serie di elaborati grafici illustra in tutte le sue parti il progetto e a mezzo di schizzi prospettici e rendering fotorealistici ne indica l'aspetto formale e linguistico architettonico. Nel corso di questa fase il progettista elabora anche un computo metrico estimativo che chiarirà l'effettiva dimensione economica dell'intervento;
  3. una terza fase di progettazione esecutiva nella quale, ottenuti i permessi edificatori, il progettista produce una serie di elaborati grafici e redige i capitolati d'appalto necessari alla cantierizzazione e alla realizzazione finale dell'opera.

CHI
La progettazione di un hotel è frutto di più figure professionali che operano sinergicamente con un obiettivo finale comune.  
La distribuzione degli ambienti di un hotel non può che essere affidata a architetti abili nella composizione architettonica.
Una corretta distribuzione degli spazi infatti consente un sicuro risparmio di personale, di energie, di tempo e quindi di danaro.
In particolare la progettazione architettonica deve essere eseguita da architetti con profonde conoscenze ed esperienze nell'ambito turistico alberghiero.

vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA E INTERIOR DESIGN DI STRUTTURE TURISTICO-ALBERGHIERE: VOCI CORRELATE

Progettazione architettonica di villaggi turistici

di Arch. Carlo Cominazzini del 12/10/2011

Per progettazione architettonica di villaggi turistici si intende l'ideazione di una serie di edific..