Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Consorzio: costituzione

del 20/10/2011
CHE COS'È?

Consorzio costituzione: definizione

L’articolo 2602 del codice civile fornisce la nozione di consorzio: ”con il contratto di consorzio più imprenditori istituiscono un’organizzazione comune per la disciplina o per lo svolgimento di determinate fasi delle rispettive imprese...”, quindi quasi sempre l’aspetto tecnico del consorzio è la creazione di un gruppo di imprese/imprenditori che persegue uno scopo comune di aumentare il profitto, ovvero di ridurre i costi, o infine di formare un’associazione temporanea di impresa.

Rag. Romana Romoli
Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Bologna
Studio Romoli Romana

COME SI FA
Il contratto di consorzio, forma e contenuto
Il contratto deve essere fatto per iscritto pena la nullità e deve indicare:
  • l’oggetto e la durata;
  • la sede;
  • gli obblighi assunti dai consorziati e i contributi dovuti;
  • le attribuzioni di poteri agli organi consortili;
  • le condizioni di ammissione dei nuovi consorziati;
  • i casi di recesso e di esclusione;
  • le sanzioni per gli inadempimenti dei consorziati.
Il contratto di costituzione di consorzio non deve necessariamente essere predisposto davanti ad un notaio anche se in molti casi il registro delle imprese competente non accetta la iscrizione di un consorzio se non costituito per atto pubblico.

Organi consortili
Gli organi del consorzio sono l’assemblea dei consorziati, il consiglio di amministrazione, il presidente ed eventuali direttori generali e comitati vari a seconda della tipologia e dimensione del consorzio stesso.
I consorzi si diversificano in consorzi con attività esterna e consorzi con attività interna, a seconda che la loro organizzazione sia rivolta o meno verso l’esterno.
Quando l’organizzazione consortile ha una funzione solo interna non sono richiesti particolari obblighi in fase di costituzione; diversamente se l’attività consortile opera verso l’esterno l’attività assume rilevanza giuridica e di conseguenza devono essere soddisfatte diverse disposizioni assimilabili a quelle della costituzione di una società commerciale.
In quest’ultimo caso quindi (consorzi con attività esterna) il contratto di consorzio è formato da atto costitutivo e relativo statuto, successivamente alla sua costituzione il Presidente del Consiglio di Amministrazione deve assicurarsi che il consorzio venga iscritto al registro delle imprese competente oltre alla richiesta della partita Iva.
A seguire a seconda del tipo di attività svolta il consorzio dovrà attivare tutte le posizioni necessarie appunto per lo svolgimento dell’attività stessa, quindi autorizzazioni, iscrizioni previdenziali eccetera.
Anche dal punto di vista contabile e fiscale il consorzio con attività esterna è assimilato in tutto alla gestione di una società commerciale quindi con gli obblighi contabili e dichiarativi di una società di capitali .

CHI
Il contratto di costituzione di consorzio non deve necessariamente essere predisposto davanti ad un notaio anche se in molti casi il registro delle imprese competente non accetta la iscrizione di un consorzio se non costituito per atto pubblico .

vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

CONSORZIO: VOCI CORRELATE

Consorzio: liquidazione

di del 05/01/2017

Un consorzio può essere sciolto per una delle cause che sono indicate nell'articolo 2611 del Codice ..