Consulenza o Preventivo Gratuito

Agricoli, autoliquidazione con lo sconto

del 18/01/2011
di: Carla De Lellis
Agricoli, autoliquidazione con lo sconto
Sulla prossima autoliquidazione dei premi assicurativi (scadenza 16 febbraio), le cooperative e i consorzi agricoli potranno applicare lo sconto del 75% ovvero del 68% a seconda del territorio dove operano, sia alla rata di regolazione (anno 2010) che di anticipo (anno 2011). Lo precisa l'Inail nella nota protocollo n. 246/2011, recependo la proroga dell'incentivo operata dalla legge n. 220/2010 che ha reso strutturale l'agevolazione, disponendone l'applicazione dal 1° gennaio 2010. Di fatto, evidenzia l'Inail, è stata stabilita con effetto retroattivo l'applicazione delle riduzioni del 75% per le zone montane e del 68% per le zone svantaggiate per tutto il 2010, nonché la conferma delle predette percentuali per gli anni futuri. Per quanto riguarda la prossima autoliquidazione 2010/2011, poiché le basi di calcolo già notificate alle aziende riportano due diversi periodi classificativi relativi alla regolazione 2010 e due diverse percentuali di riduzione secondo la vecchia normativa, l'Inail stabilisce che andranno compilate la dichiarazione delle retribuzioni suddividendo l'imponibile contributivo tra i due periodi 1/1/2010-31/7/2010 e 1/8/2010-31/12/2010. Il premio di autoliquidazione sarà calcolato tenendo conto dei due periodi e delle percentuali previste. Il che vuol dire che le imprese cooperative e i loro consorzi, beneficiarie delle riduzioni, dovranno applicare: alla rata di regolazione del premio 2010: a) per il periodo dal 1° gennaio al 31 luglio 2010 la riduzione del 75% prevista per le imprese operanti nei territori montani particolarmente svantaggiati; ovvero la riduzione del 68% prevista per le imprese operanti nelle zone agricole svantaggiate; b) per il periodo dal 1° agosto al 31 dicembre 2010 la riduzione del 75% prevista per le imprese operanti nei territori montani particolarmente svantaggiati; ovvero la riduzione del 68% prevista per le imprese operanti nelle zone agricole svantaggiate. Parimenti, alla rata di (anticipo) premio 2011 andrà applicata la riduzione del 75% prevista per le imprese operanti nei territori montani particolarmente svantaggiati ovvero la riduzione del 68% prevista per le imprese operanti nelle zone agricole svantaggiate.

vota