Consulenza o Preventivo Gratuito

Per l'usufrutto nuovi coefficienti

del 04/01/2011
di: La Redazione
Per l'usufrutto nuovi coefficienti
Adeguate le modalità di calcolo dei diritti di usufrutto a vita e delle rendite o pensioni in materia di imposta di registro e di imposta sulle successioni e donazioni. Le novità si applicano a far data dal 1° gennaio 2011. I nuovi parametri sono stati approvati con decreto del ministero dell'economia del 23 dicembre 2010, pubblicato sulla G.U. n. 305 del 31 dicembre scorso. Il restyling dei multipli si è reso necessario dopo che il dm 7 dicembre 2010 ha elevato il saggio degli interessi legali ex art. 1284 c.c. all'1,5% per il 2011. Pertanto, con la modifica all'articolo 46, comma 2, lettere a) e b) del dpr n. 131/1986 (Tur), il multiplo utilizzato per calcolare il valore della base imponibile per la costituzione di rendite o pensioni viene fissato in 66,66 volte l'annualità. Con la modifica all'articolo 17, comma 1, lettere a) e b) del dlgs n. 346/1990 (Tus), anche il multiplo necessario per calcolare la base imponibile relativamente alle rendite e pensioni comprese nell'attivo ereditario passa da 100 a 66,66 volte l'annualità. Rivisto, infine, il prospetto dei coefficienti per la determinazione dei diritti di usufrutto a vita e delle rendite o pensioni vitalizie, in ragione del saggio legale di interessi dell'1,5% (si veda tabella in pagina).
vota