Consulenza o Preventivo Gratuito

La Tremonti ter riapre Unico 2010

del 21/12/2010
di: di Andrea Bongi
La Tremonti ter riapre Unico 2010
L'applicazione o la revoca della Tremonti-ter può mandare Unico 2010 ai tempi supplementari. La possibilità di procedere all'integrazione della dichiarazione originariamente presentata si verificherà in tutte quelle ipotesi in cui il contribuente riceva, da altre amministrazioni eroganti benefici, comunicazione di cumulabità o di incumulabilità di queste ultime con la Tremonti-ter oltre i termini della presentazione del modello Unico 2010. La possibilità di emendare a favore la dichiarazione originariamente presentata senza i benefici dell'agevolazione Tremonti-ter è sancita ufficialmente nella risoluzione n.132/e di ieri.

L'apertura delle Entrate in ordine alla possibilità di presentare una dichiarazione integrativa a favore consentendo così il recupero dell'agevolazione fiscale di cui all'articolo 5, commi da 1 a 3-bis, del dl 78/2009, è giunta a seguito delle richieste di alcune associazioni di categoria che avevano segnalato la problematica.

Nella pratica infatti, pur non essendo prevista nella disciplina istitutiva or ora ricordata, alcuna incumulabilità della Tremonti-ter con altre misure di favore, si è spesso verificata l'ipotesi che fossero proprio queste ultime norme agevolative ad avere limiti di cumulabilità con altre disposizioni. Nell'incertezza o nell'attesa del pronunciamento in ordine alla suddetta cumulabilità da parte delle altre amministrazioni competenti, molti contribuenti hanno scelto la via prudenziale presentando la dichiarazione dei redditi del periodo d'imposta 2009 senza utilizzare l'agevolazione fiscale introdotta dal dl 78/2009.

Un comportamento certamente prudenziale ma che può essere emendato, si legge nella risoluzione in commento, qualora il via libera alla cumulabilità da parte delle altre amministrazioni eroganti i benefici arrivi oltre il termine di presentazione della dichiarazione originaria. Naturalmente l'unico limite alla presentazione di una dichiarazione integrativa a favore del contribuente, ai sensi dell'articolo 2, comma 8-bis, del dpr 322/1998, è costituito dal lasso temporale in cui tale presentazione è possibile, ovvero entro il termine di scadenza della dichiarazione relativa al periodo d'imposta successivo.

Se invece l'ok al cumulo della Tremonti-ter con l'altra o le altre agevolazioni ottenute dal contribuente arriva oltre tale lasso temporale l'unica via percorribile dal contribuente, si legge nella risoluzione in commento, è quello di presentare una istanza di rimborso ai sensi dell'articolo 38 del dpr 602/73 entro i 48 mesi successivi al pagamento della maggiore imposta dovuta a saldo nel modello Unico 2010.

Qualora invece dall'altra amministrazione erogante i benefici arrivi un divieto al cumulo con la Tremonti-ter il contribuente, nel caso in cui avesse indicato in dichiarazione tale detassazione, potrà procedere con una dichiarazione integrativa a sfavore ai sensi dell'articolo 2, comma 8, del dpr 322/1998, da presentarsi entro il 31 dicembre del quarto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione originale. In tali ipotesi il contribuente potrà inoltre provvedere, tramite ravvedimento operoso, prima dell'avvio di eventuali controlli, a sanare i pagamenti della maggiore imposta dovuta, degli interessi e delle sanzioni in misura ridotta.

vota