Consulenza o Preventivo Gratuito

Ritenute, il fisco non chiede il bis

del 25/11/2010
di: La Redazione
Ritenute, il fisco non chiede il bis
L'Agenzia delle entrate non fa pagare due volte. Gli uffici non richiedono ai contribuenti versamenti di imposte riferibili a quote di reddito per le quali l'obbligo impositivo è già stato assolto. È questa la risposta che ha fornito il sottosegretario al ministero dell'economia, Sonia Viale, rispondendo a una interrogazione, di Gerardo Soglia (pdl) in commissione finanze della Camera. Il deputato ha segnalato che uffici dell'Agenzia delle entrate hanno inviato richieste di versamento di maggiori imposte i relazione all'obbligo di ritenuta, dopo il controllo formale delle dichiarazioni. Il sottosegretario ha ricordato la procedura nell'attività di controllo formale rimandando alla risoluzione 68/09 dove è stato chiarito che qualora il contribuente non abbia ricevuto dal sostituto di imposta, nei termini di legge, la certificazione delle ritenute effettivamente subite le stesse possono essere documentate esibendo fattura e relativa documentazione, che comprovi importo del compenso. «L'Agenzia», conclude la Viale, «ritiene di poter affermare che gli uffici non richiedono ai contribuenti versamenti di imposte riferibili a quote di reddito per le quali l'obbligo impositivo è stato assolto».
vota