Consulenza o Preventivo Gratuito

Obiettivo: conquistare il 10% del mercato

del 29/09/2010
di: La Redazione
Obiettivo: conquistare il 10% del mercato
Agostino Ghiglia, giovane deputato del Pdl, è capogruppo in commissione ambiente. È di Torino, la patria dell'auto, quindi non c'è da meravigliarsi se proprio da un torinese «doc» come lui venga una proposta di legge a favore dell'auto del futuro.

Domanda. Onorevole, come mai ha deciso di sostenere questa iniziativa?

Risposta. Perché l'aria nelle nostre città sta diventando irrespirabile, inoltre, secondo le previsioni, il parco mondiale di auto, così come ho scritto nella proposta di legge presentata il 17 giugno scorso, raddoppierà passando dagli attuali 800 milioni al miliardo e seicento milioni.

Se non si troverà una forma diversa di energia i livelli di inquinamento dell'aria diventeranno intollerabili. Nello specifico dell'Italia, la situazione è sempre più critica con livelli di polveri sottili che vanno ben oltre la soglia consentita e determinano effetti molto gravi per la stessa salute dei cittadini.

D. La vostra proposta di legge quindi in cosa consiste?

R. La proposta di legge, di cui io sono il primo firmatario, verte sullo sviluppo di una rete infrastrutturale di ricarica per i veicoli elettrici, essa risponde all'esigenza di incentivare la diffusione di veicoli ad impatto ambientale zero per garantire il diritto alla mobilità di tutti, rispondendo all'esigenza di abbassare i livelli di inquinamento atmosferico, in particolare nei grossi centri urbani.

I capisaldi della proposta consistono nella predisposizione di misure atte facilitare la diffusione di tali mezzi, sia rispetto all'acquisto dei veicoli elettrici che alla diffusione delle centraline di ricarica nei luoghi pubblici e privati attraverso l'azione coordinata e sinergica tra stato, enti locali, industria, gestori delle reti stradali ed enti gestori di energia elettrica, al fine di promuovere e facilitare, in un'ottica di tutela ambientale, lo sviluppo della mobilità elettrica veicolare nella attuale fase iniziale.

D. In termini numerici quali sono gli obiettivi che tale legge si prefigge di raggiungere?

R. Essendo ottimisti nel medio termine si può effettivamente pensare a conquistare il 10% del mercato, considerato che in Italia ci sono 42 milioni di veicoli circolanti. L'autonomia delle moderne batterie permette un'autonomia di 200-250 chilometri. Visto che mediamente un'autovettura usata per spostamenti urbani compie circa 60 chilometri al giorno, ci sarebbe tutta l'autonomia sufficiente per 2 o 3 giorni di utilizzo.

vota