Consulenza o Preventivo Gratuito

L'Ue cerca avvocati

del 29/09/2010
di: di Gabriele Ventura
L'Ue cerca avvocati
Unione europea in cerca di esperti del diritto. Per l'istituzione di elenchi di arbitri per la risoluzione delle controversie europee. Lo ha comunicato il ministero dello sviluppo economico (prot. n. 120053 del 14 settembre scorso) alla Conferenza dei rettori delle università italiane e al Consiglio nazionale forense perché ne informino, rispettivamente, le facoltà di diritto e di economia (in particolare gli istituti e le cattedre di diritto internazionale) e i Consigli dell'ordine degli avvocati. Per questo, il Cnf ha inviato ieri una circolare (n. 28-C-2010), a firma del presidente Guido Alpa, agli ordini locali, alle associazioni forensi maggiormente rappresentative in ambito congressuale, all'Oua e alla Cassa forense, sollecitando l'invio delle autocandidature. Per i candidati, infatti, c'è tempo fino a domani. In pratica, la Direzione generale per la politica commerciale internazionale dello Sviluppo economico ha comunicato alla Crui e al Cnf che la Commissione europea ha ufficialmente richiesto agli stati membri, in data 30 luglio, di voler fornire dei nominativi per l'istituzione di elenchi di arbitri per la risoluzione delle controversie ai sensi di accordi internazionali tra la Ue e vari paesi terzi. I candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti: avere conoscenze specialistiche o esperienza di diritto e del commercio internazionale; non essere membri del governo di una parte firmataria degli accordi internazionali. In più, i candidati devono essere indipendenti e in grado di rispettare il codice di comportamento di cui agli accordi. La presentazione delle proposte da parte italiana per la designazione dei candidati europei dovrà avvenire, come detto, entro il 30 settembre e sarà effettuata dal ministero dello sviluppo economico, Dipartimento per l'impresa e l'internazionalizzazione, Direzione generale per la politica commerciale internazionale. I possibili candidati, quindi, devono comunicare la propria auto candidatura inviando il proprio curriculum vitae alla Direzione generale per la politica commerciale internazionale alla seguente e-mail: polcom5@sviluppoeconomico.gov.it.

vota