Consulenza o Preventivo Gratuito

Adempimenti telematici, da 50 a 150 euro i compensi

del 28/09/2010
di: Alessandro Lini
Adempimenti telematici, da 50 a 150 euro i compensi
Da 50 a 150 euro i compensi per i commercialisti relativi ai vari adempimenti telematici espressamente previsti nella nuova tariffa. Per le prestazioni relative a depositi, pubblicazioni, iscrizioni di atti o documenti in via telematica presso uffici non tributari, per ogni modello informatico, in relazione alla complessità o quantità di allegati, nonché per il deposito dei bilanci, sono previsti onorari graduali da 80 a 150 euro. Per l'assistenza al cliente negli adempimenti relativi all'utilizzo della firma digitale sono previsti onorari da un minimo di 100 a un massimo di 150 euro. Per la riproduzione di atti in forma digitale ai fini della successiva trasmissione telematica sono infine previsti onorari da 10 a 50 euro per ciascun documento acquisito.

Per la trasmissione telematica di dichiarazioni e di documenti, anche in sede contenziosa e altri adempimenti, sempre telematici in materia tributaria, sono previsti onorari specifici differenziati a seconda che la predisposizione dei documenti sia avvenuta a cura del professionista, in questo caso 50 euro, ovvero pari a 100 euro nel caso in cui il professionista assuma l'incarico di trasmettere documenti già predisposti dal contribuente. Per le domande di attribuzione del codice fiscale o della partita Iva ovvero per le dichiarazioni di variazione dei suddetti dati, nonché per gli altri adempimenti in via telematica, è previsto un onorario di 40 euro.

Per gli adempimenti di natura tributaria sono poi previsti anche onorari graduali in funzione del valore della pratica stessa secondo tabelle pubblicate in pagina.

Tutti i dettagli della nuova tariffa su ItaliaOggi Sette del 27 settembre, in edicola per tutta la settimana.

vota