Consulenza o Preventivo Gratuito

Conciliazione in formato europeo

del 07/09/2010
di: La Redazione
Conciliazione in formato europeo
Organismo di conciliazione dei consulenti del lavoro in formato Ue. Il Consiglio nazionale ha stipulato infatti un protocollo di intesa con la Corte arbitrale europea (delegazione italiana) per la costituzione dell'organismo di conciliazione presso lo stesso Consiglio nazionale. L'accordo, approvato dagli enti interessati e in via di sottoscrizione, prevede in pratica che la Corte si impegni a coadiuvare il Cno con la funzione di «gestire e risolvere, attraverso il procedimento di mediazione, le controversie relative a diritti disponibili, in via indicativa, concernenti l'ambito dell'affitto di aziende, dei contratti assicurativi e bancari, della responsabilità professionale, senza esclusione di ulteriori ambiti di interesse, qui non espressamente indicati». Il Consiglio nazionale chiederà l'accreditamento del costituendo organismo di conciliazione presso il Ministero della giustizia. Secondo il protocollo, poi, la Fondazione studi consulenti del Lavoro, in collaborazione con la Corte, organizzerà corsi di formazione (conformemente agli standard stabiliti dal dm 222/2004 o dagli emanandi decreti di attuazione) in materia di mediazione, conciliazione ed arbitrato, finalizzati all'acquisizione, da parte degli iscritti, delle competenze professionali necessarie alla gestione dei procedimenti di mediazione, nonché a promuovere la cultura e diffusione degli strumenti alternativi di risoluzione delle controversie civili e commerciali, anche in alternativa alla giurisdizione ordinaria. Detti corsi si avvieranno dal mese di ottobre (secondo il calendario pubblicato su www.consulentidellavoro.it), presso la sede della Scuola di Alta Formazione della stessa Fondazione Studi sita in via Cristoforo Colombo, 456 a Roma. Oltre a detto corso, saranno anche avviati quell'ormai tradizionale in materia di lavoro, sull'organizzazione dello studio e sulla gestione dei lavoratori dello spettacolo. Focus anche su nuove pensioni e ricorsi in materia di lavoro. L'iscrizione ai corsi dovrà essere effettuata, per motivi organizzativi, entro e non oltre il 15 settembre 2010.
vota