Consulenza o Preventivo Gratuito

Controlli antimafia nei cantieri

del 02/08/2010
di: di Giovanni Galli
Controlli antimafia nei cantieri
Controlli antimafia più stringenti negli appalti pubblici. Saranno i prefetti, avvalendosi di esercito, polizia e gdf, a disporre accessi e accertamenti nei cantieri per riscontrare le irregolarità. Lo prevede un regolamento, approvato ieri dal consiglio dei ministri, che disciplina le modalità con le quali sono rilasciate le informazioni riguardanti gli accessi e gli accertamenti effettuati presso i cantieri delle imprese impegnate nell'esecuzione dei lavori pubblici. Il provvedimento, spiega una nota di palazzo Chigi, che ha ricevuto il parere delle commissioni parlamentari e del Consiglio di stato, amplia l'ambito di intervento dei prefetti in materia di contrasto alla criminalità organizzata, conferendo la potestà di disporre accessi e accertamenti nei cantieri avvalendosi di gruppi interforze. Si tratta dei poteri già attribuiti all'Alto commissario antimafia, il cui esercizio trasferito ai prefetti mira all'accertamento di forme di collusione riscontrate attraverso indagini di polizia. Una nota del ministero della pubblica amministrazione e innovazione, coproponente del provvedimento, spiega che il regolamento rientra tra le comunicazioni e le certificazioni previste dalla normativa antimafia e nel cosiddetto «pacchetto sicurezza».

Ecco gli altri provvedimenti varati.

Brevetti al restyling. Il governo ha approvato ieri un decreto legislativo che armonizza il Codice della proprietà industriale con la disciplina comunitaria ed internazionale in materia, attraverso operazioni di semplificazione e riduzione degli adempimenti a carico dell'operatore per la procedura di registrazione del brevetto, nonché di correzione di errori accertati nell'armonizzazione della legislazione nazionale con la Convenzione del Brevetto europeo. Il testo ha ricevuto il parere del Consiglio di stato, delle commissioni parlamentari e della Conferenza unificata.

Esposizioni internazionali. Su proposta del ministro degli affari esteri, Franco Frattini, il Consiglio ha esaminato alcune misure organizzative urgenti per la partecipazione a due importanti Esposizioni internazionali: la prima a Yeosu, in Corea del Sud, sul tema «L'Oceano vivo e la costa», la seconda è l'Esposizione orticola che avrà luogo a Venlo, in Olanda.

Ascensori. Approvato un regolamento, sul quale sono stati acquisiti i pareri prescritti, per l'attuazione della direttiva europea 2006/42 sui requisiti di fabbricazione, immissione sul mercato e messa in servizio di macchinari di vario genere. Nell'operazione di riordino si modifica anche la disciplina vigente in materia di ascensori.

Ambiente. Via libera a un decreto legislativo attuativo della direttiva 2008/50, relativa alla qualità dell'aria e per un'aria più pulita in Europa, che mira a realizzare, fra l'altro, una migliore cooperazione fra gli Stati dell'Unione europea contro l'inquinamento atmosferico.

Protesi mammarie. Ok a un disegno di legge che, per consentire una più ampia informazione sugli effetti indesiderati nonché sulle tipologie e sui materiali usati, istituisce i registri nazionali e regionali degli impianti protesici nel seno. L'obiettivo è fornire un ulteriore strumento a tutela della salute delle persone che fanno ricorso a questo tipo di intervento chirurgico, che recenti statistiche indicano solo in minima parte legato a patologie mediche. Il disegno di legge, sul quale è stato sentito il Garante per la privacy, vieta inoltre il ricorso all'intervento da parte di minori. Il disegno di legge ha ricevuto il parere della Conferenza stato-regioni.

Altri provvedimenti. Un decreto legislativo dà attuazione alla delega conferita al Governo a rendere concorrenziale il mercato del gas naturale, trasferendo i benefici ai clienti finali. Ok anche a uno schema di decreto legislativo che fissa le sanzioni per le violazioni degli obblighi imposti dal Regolamento europeo n. 924 del 2009 a carico di imprese e persone fisiche impegnate in operazioni di pagamento transfrontaliero. E' stato inoltre approvato in via preliminare il nuovo regolamento di organizzazione del Ministero della salute, che persegue le razionalizzazioni e i risparmi di spesa richiesti dalle recenti norme e dal programma del governo. Verrà trasmesso al Consiglio di stato e alle commissioni parlamentari per il parere. Il Consiglio ha autorizzato un'emissione di carte valori postali celebrative che integra il programma di emissioni per il 2010. Si tratta dei francobolli che ricordano Federico Fellini e Alberto Sordi nel novantesimo anniversario della nascita e Vittorio Gassman a dieci anni dalla scomparsa; un'ulteriore emissione integrativa celebra la Pattuglia acrobatica nazionale («Frecce Tricolori») nel cinquantesimo anniversario dell'istituzione. A norma di quanto previsto dalla legge n.241 del 1990 (articolo 2, comma 4), è stato approvato lo schema di regolamento che individua i procedimenti amministrativi di competenza del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, la cui durata può superare i 90 giorni generalmente previsti. Il Consiglio ha dichiarato lo stato d'emergenza per le eccezionali avversità atmosferiche che hanno colpito il Friuli-Venezia Giulia e il Veneto nel mese corrente. Al fine di completare gli interventi di protezione civile finalizzati al risanamento dell'area, è stato prorogato lo stato d'emergenza già dichiarato che riguarda lo Stabilimento Ecolibarna a Serravalle Scrivia, in provincia di Alessandria. È stato approvato un disegno di legge di modifica alla legge che recepisce l'intesa fra il Governo e l'Unione cristiana evangelica battista d'Italia (Ucebi), sottoscritta a norma dell'articolo 8, terzo comma, della Costituzione; a seguito dell'approvazione da parte del Parlamento, l'Unione potrà partecipare alla ripartizione dell'otto per mille del gettito dell'Irpef, sia per scelta diretta effettuata dal contribuente che come redistribuzione di quanto non destinato da scelta espressa. Al fine di dare attuazione al Piano di rientro dai disavanzi nel settore sanitario della Regione Calabria, il Consiglio dei ministri ha poi nominato commissario ad acta il presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti. A supportare la verifica dei conti ci sarà anche la Guardia di finanza. Il Consiglio ha deciso, su proposta del ministro dell'interno, di sciogliere il consiglio comunale di Gricignano d'Aversa e di prorogare le gestioni commissariali già in atto nei comuni di Sant'Onofrio (Vv), San Ferdinando e Taurianova (Rc), per condizionamenti della criminalità organizzata.

vota