Consulenza o Preventivo Gratuito

Confedilizia: la certificazione acustica svaluta gli immobili

del 23/07/2010
di: La Redazione
Confedilizia: la certificazione acustica svaluta gli immobili
Confedilizia calcola che l'obbligo di dotare di una certificazione acustica gli immobili provocherà un aumento dei canoni e una diminuzione di valore degli immobili fra il 3 e il 5%. L'obbligo scatta per nuovi immobili e ristrutturazioni. Inoltre, la certificazione acustica dovrebbe essere consegnata in occasione di compravendite e locazioni. Il dato Confedilizia emerge invece da un'indagine condotta fra le proprie associazioni territoriali, presenti su tutto il territorio nazionale, a seguito dell'esame, in preconsiglio, dello schema di dlgs che introduce la nuova certificazione per gli immobili (si veda quanto anticipato ieri da ItaliaOggi). Il testo dovrebbe andare al vaglio di uno dei prossimi Cdm. Ma il calo del valore degli immobili, stima Confedilizia, «potrà anche essere superiore nei centri storici delle città, già afflitti da problemi di costose ristrutturazioni che si rendono necessarie per evitare lo svuotamento determinato, fra l'altro, dalle difficoltà di accesso agli stessi con le autovetture». L'organizzazione presieduta da Corrado Sforza Fogliani evidenzia inoltre che «la previsione della classificazione acustica arriva, oltretutto, in un momento nel quale il mercato immobiliare segnala un calo medio dei prezzi del 5%, dovuto anche ai timori di un aumento della pressione fiscale conseguente all'approvazione della prevista nuova imposta municipale federalista».

vota