Consulenza o Preventivo Gratuito

Edilizia a tutta prevenzione

del 15/07/2010
di: La Redazione
Edilizia a tutta prevenzione
L'Inail, l'istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni di lavoro, lancia una campagna nazionale di prevenzione in edilizia. Un progetto con il quale l'ente guidato da Marco Fabio Sartori, vuole sensibilizzare un settore, quello delle costruzioni, che rappresenta la priorità di rischio a livello nazionale con circa 90 mila infortuni riconosciuti all'anno e con un decisivo contributo percentuale agli eventi mortali.

Il disegno complessivo si articola su cinque direttrici destinate a tutto il territorio nazionale. La prima riguarda la «vigilanza», con la definizione di programmi mirati di accesso presso i cantieri anche in forma integrata con le Direzioni provinciali del Lavoro, Inail, Inps. La seconda concerne la «formazione dei soggetti attivi», avuto riguardo alle specificità di settore, monitorando le principali iniziative già in corso, nella logica di costruire un repertorio nazionale delle iniziative e la messa a disposizione di kit di materiali utili. La terza attiene «all'assistenza» nei confronti delle imprese di minori dimensioni, anche attraverso la diffusione delle iniziative ed esperienze significative. La quarta mira a realizzare «un archivio delle buone pratiche condivise», che potrà costituire la base per il perseguimento di un linguaggio tecnico comune tra imprese, professionisti e istituzioni, e anche a sostegno delle iniziative di formazione e assistenza. Completa il quadro una diffusa e capillare «informazione e divulgazione».

In termini economici, tenuto conto dell'articolazione dei diversi livelli di intervento e di penetrazione, dell'ampiezza dei target dei destinatari, la campagna è stata valutata in euro 1.500.000 sulla scorta delle esperienze maturate ed in particolare avendo come riferimento la campagna svolta in partnership con il ministero del Lavoro nel 2008. «Con particolare riferimento alle regioni», spiega il presidente Marco Fabio Sartori, la Commissione Salute ha approvato un piano nazionale di intervento, che costituisce parte integrante del patto per la tutela della salute e la prevenzione nei luoghi di lavoro. Si tratta di un patto che fornisce le indicazioni relative alla vigilanza integrata con le direzioni provinciali del lavoro, l'Inail e l'Inps, con il fine di indirizzare le relative attività verso le criticità del settore, avuto particolare riguardo alle specificità di rischio delle «cadute dall'alto e del seppellimento, al lavoro nero, e ai complessi interventi nelle aree delle grandi opere».

vota